Elvis aveva brutti voti in musica, ma ciò non gli ha impedito di diventare il "Re del Roc

NOTIZIE SULLE CELEBRITÀ

Elvis aveva brutti voti in musica, ma ciò non gli ha impedito di diventare il "Re del Rock and Roll"

Date October 25, 2017 13:32

Anche se può essere difficile da credere, la timidezza è il tratto che meglio caratterizzava il Re del Rock and Roll. La personalità estroversa e anche egocentrica adottata da Elvis Presley sul palcoscenico era qualcosa che costruì più tardi, nella vita adulta.

Quest'uomo, che trascese tutte le norme di sessualità e mascolinità, non riusciva neppure ad alzare la mano in classe di fronte ai suoi compagni.

gettyimages

Durante il liceo, il musicista non mostrò mai il proprio talento ai compagni. Non suonò mai neppure la chitarra in qualche evento scolastico. Era semplicemente uno dei tanti studenti in aula.

Elvis non riusciva neppure a rivelare di essere musicalmente dotato, a scuola. Secondo le sue pagelle, aveva voti terribili in musica. Peggio ancora, Elvis fu respinto dal coro, dalle competizioni di talenti e dai gruppi musicali. Dopo l'ultimo tentativo, decise di lavorare come camionista, dato che il suo talento, evidentemente, non risiedeva nella musica.

gettyimages

Era cupo, sottovalutato e liquidato dalle autorità musicali. Tutto ciò lo rese insicuro, nervoso e indeciso.

Forse fu per questo che, sul palco, sviluppò poi una proiezione tanto aggressiva. All'apice del successo, fu famoso per attrarre le donne, per la sua virile mascolinità e per il suo fantastico aspetto rock and roll.

gettyimages

Tuttavia, dietro quell'immagine di uomo e musicista di successo, c'era un passato pieno di esclusioni e fallimenti. Di fatto, Elvis non fu nemmeno menzionato nell'annuario scolastico del suo liceo.

gettyimages

Nonostante tutto questo, Elvis è considerato una delle figure più influenti della pop music del XX secolo. È il cantante con più nomination ottenute nel più breve lasso di tempo: quattordici, per l'esattezza.

La sua passione per la musica non è mai svanita, nonostante i tanti "no" del passato e la sua invisibilità tra i compagni. La coltivò in silenzio e lottò per essa.

gettyimages

Elvis può non essere citato nell'annuario tra i suoi ventidue compagni, ma ha brillato attraverso la sua musica e il suo stile unico. Dicono che la sua dolce vendetta sia stata diventare il più spettacolare oggetto del desiderio del XX secolo.

gettyimages

Ora, chi non ricorda il ragazzo con le basette lunghe, i capelli tirati all'indietro, la voce versatile, la sua chitarra e le mosse sensuali sul palcoscenico?

Non dimenticare di condividere questo articolo con amici e familiari fan di Elvis!

Fonte: Fonte: La Nación