Non le hanno permesso di salire sulle montagne russe perché pesava 120 chili, perciò ha deciso di cambiare vita

PSICOLOGIA

Non le hanno permesso di salire sulle montagne russe perché pesava 120 chili, perciò ha deciso di cambiare vita

Date October 28, 2017 17:25

Sfortunatamente, viviamo in una società che ci giudica più per il nostro aspetto fisico che per il nostro valore umano. La dimensione estetica del corpo è considerata così importante che possiamo discriminare chi ha una disabilità fisica, chi soffre di obesità o chi è ai margini di ciò che è considerato bello o alla moda.

È importante distinguere quando critichiamo l'obesità perché fa male alla salute e quando la giudichiamo sulla base di arbitrari standard di bellezza. Il caso di Mathilde Broberg potrebbe illustrare meglio questa distinzione.

Una publicación compartida por Mathilde H. Broberg (@mathildehbroberg) el

Mathilde era una ragazza obesa che pesava 120 chili. Un giorno andò in un parco divertimenti e visse un'esperienza che le cambiò la vita. Stava per salire sulle montagne russe, quando i responsabili dell'attrazione non glielo permisero a causa del peso.

Una publicación compartida por Mathilde H. Broberg (@mathildehbroberg) el

Il suo peso era un problema, perché l'attrezzatura non era pensata per reggerlo. Anche se le fu proibito di salire per la sua stessa sicurezza, lei si sentì profondamente imbarazzata, sentendolo come un vero e proprio rifiuto.

Ciò le fece desiderare di cambiare aspetto e la spinse a un progetto quasi mitico: raggiungere il proprio peso ideale.

Una publicación compartida por Mathilde H. Broberg (@mathildehbroberg) el

In tre anni, Mathilde non solo raggiunse il suo peso consigliato, ma ottenne anche il corpo che voleva. Passò dall'essere obesa a essere una modella e personal trainer.

Una publicación compartida por Mathilde H. Broberg (@mathildehbroberg) el

Anche se il cambiamento è stato positivo e ora si sente molto meglio emotivamente e fisicamente, la motivazione alla base della sua trasformazione è stata traumatica.

Una publicación compartida por Mathilde H. Broberg (@mathildehbroberg) el

Una cosa è convincere una persona del danno che sta facendo a se stessa portando il suo corpo al limite, un altro è emarginarla nella vita sociale perché il mondo è fatto per le persone magre e in forma.

Una publicación compartida por Mathilde H. Broberg (@mathildehbroberg) el

L'eccesso di peso non fa bene alla nostra salute, anzi, l'opposto: è dannoso. Ma dovrebbero essere questi criteri a guidare il processo di consapevolezza. Di certo ora Mathilde riuscirà a trasmettere questa esperienza ad altri ed evitare confusione in futuro.

Se hai trovato motivante la storia di Mathilde, non dimenticare di condividerla con i tuoi amici!

Fonte: Fonte: E-Consulta

LEGGETE ANCHE: Nove ormoni che devono essere bilanciati per rendere più facile la perdita di peso