Quattro consigli per costruire una relazione sentimentale stabile, solida e duratura

Famiglia e bambini

L'ansia di costruire una vita insieme potrebbe portarci a commettere alcuni errori che finiscono per trasformare la nostra relazione in una guerra mondiale. Fingendo che sia tutto perfetto o controllando ogni singolo dettaglio, non ci rendiamo conto del modo in cui condizioniamo l'altra persona coinvolta. Non teniamo conto né delle differenze di ciascun essere umano, né degli aspetti biologici di uomini e donne, che ovviamente ci inducono a vedere e a interpretare il mondo in maniera differente.

Ti diamo una serie di consigli per gestire i rapporti e raggiungere l'armonia e l'equilibrio con il tuo partner.

1. Piantala di pensare che una relazione sentimentale è positiva solo se alla fine ci si sposa

Qualche volta pensiamo al matrimonio come all'istituzione della felicità, della responsabilità e dell'armonia, ma è completamente sbagliato. Non stiamo dicendo che nessuno dovrebbe sposarsi e che fare questo passo non sia importante, bensì che credere che il matrimonio sia "un obiettivo fondamentale" è un errore madornale.

Tutte le storie d'amore possono insegnarci qualcosa, a patto che sappiamo come imparare da esse. Quelle che durano un anno, un decennio, o perfino un giorno. Possiamo avere una relazione che non finisce con il matrimonio, ma dalla quale siamo molto coinvolti sentimentalmente. Talvolta, quando iniziamo a fare pressione per compiere il passo successivo, il nostro partner tende a irrigidirsi e inizia a litigare, ad allontanarsi e potrebbe perfino porre fine alla relazione.

In un rapporto è importante il dialogo e la comprensione reciproca. Ciò che per molte persone può rappresentare un sogno, potrebbe non esserlo per altre, e questo non significa che sono meno innamorate. Il matrimonio non è la garanzia della felicità o di una relazione di successo, pertanto non dovremmo essere pressanti, bensì vivere ciascuna relazione intensamente e consapevolmente.

2. Se vuoi conoscere la verità, non dovresti arrabbiarti per la risposta che ricevi

Uomini e donne sono diversi. Le questioni più importanti per le donne, come essere troppo curiose o fare delle domande su qualcosa di scontato, potrebbero infastidire gli uomini. Secondo alcuni scienziati potrebbe dipendere dal cromosoma Y degli uomini. Il problema è, che alla fine, nessuno dei due impara come gestire le differenze che esistono tra di loro.

Per esempio, generalmente quando una ragazza deve uscire si prova i vestiti e si precipita a chiedere al suo ragazzo che cosa ne pensa. Lui non si risparmia i commenti e lei si altera, perché non sono quelli che avrebbe voluto sentire. Il problema non è un cromosoma, ma l'incapacità di entrambi di compenetrarsi nella mentalità dell'altro e di dialogare per raggiungere un compromesso.

Ci sono molte soluzioni, ma per il bene della coppia la cosa migliore è che entrambi restino soddisfatti. La donna potrebbe rispettare la sua opinione — senza dover cambiarsi sempre i vestiti, a causa della sua opinione negativa — e l'uomo potrebbe capire che per lei è importante conoscere il suo punto di vista.

3. Non è consigliabile che le donne parlino di altri uomini in presenza del proprio partner

Spesso le donne ricorrono a questo metodo per attirare l'attenzione del proprio partner. Ma commettono un altro grosso errore. Sebbene abbiamo detto che il dialogo è alla base di qualsiasi rapporto, parlare al nostro partner di altri uomini o di storie d'amore precedenti potrebbe mettere in pericolo il futuro della coppia. Prima di tutto dobbiamo capire che qualsiasi gesto che compiamo o decisione che prendiamo ha dei risvolti sociali. E la società ci ha insegnato che le donne non pensano ad altri uomini all'infuori del proprio partner o dei componenti della famiglia.

Sebbene sia una questione influenzata dalla misoginia, il problema non è che pensiamo di avere o abbiamo una relazione con altri uomini, bensì che non dobbiamo usare queste argomentazioni come arma per attirare l'attenzione del nostro lui. In queste circostante si sentirebbe insicuro, diventerebbe sospettoso e di conseguenza non ci sarebbe niente da fare per rimediare al problema.

Se vuoi attirare l'attenzione del tuo partner, prendi l'iniziativa di fare delle cose che gli piacciono, condividete dei momenti speciali insieme e cerca di comprenderlo. E cosa ancora più importante, non sei costretta a stare con qualcuno che non ti rende felice. Se non sei soddisfatta del modo in cui ti tratta il tuo partner e si rifiuta di cambiare, non hai motivo di portare avanti la relazione.

4. Evita la possessività: nessuno appartiene a qualcun altro

Generalmente pensiamo che stare con qualcuno ci dia il diritto di interferire con la sua vita e di prendere delle decisioni al posto suo. Questo è un altro grosso errore. Sicuramente quando eri giovane pensavi che i tuoi genitori non avessero il diritto di scegliere il tuo fidanzato o di impedirti di andare a una festa. Credevi che nessuno potesse controllare la tua vita. È cambiato tutto all'improvviso?

Avere una storia d'amore non impone degli obblighi. Entrambi i partner devono essere d'accordo. Il modo di affrontare la vita in due si costruisce con il tempo e si evolve secondo la volontà e il punto di vista di entrambi. Pensare di avere qualsiasi diritto sull'altro è un terribile errore. Controllare il suo cellulare, dirgli che cosa deve fare ogni volta, o voler impedirgli di uscire con i suoi amici non porta mai a niente di buono. Giochi con la vita privata dell'altra persona e ti arroghi dei diritti che non ti appartengono. Un partner è il tuo compagno di battaglia, non il tuo pupazzo preferito.

Come possiamo notare, molti di questi consigli possono aiutarci più di una volta nella vita. La comunicazione è uno dei pilastri fondamentali di qualsiasi rapporto e possiamo evincerlo da questi quattro consigli. Cerca di affrontare la tua vita sentimentale con fiducia e sicurezza e non aggrapparti alla gente soltanto per evitare di rimanere sola.

Fonte: Fonte: Huffingtonpost, Psychology Today