Sei errori nelle pulizie domestiche che anche le casalinghe esperte commettono almeno una volta

Trucchetti

Le pulizie sono un lavoro necessario che può avere effetti sia sulla salute che sull'umore. Quest'onerosa abitudine è spesso noiosa e faticosa. Ecco perché molte volte, senza neppure che ce ne accorgiamo, commettiamo sei errori che, al fine di raggiungere risultati migliori, andrebbero evitati:

Pulire la doccia.

Le macchie bianche di sapone sulle piastrelle e sulla tenda o sulla porta del box doccia sono un incubo per tutte le casalinghe. Più forte le strofini, più sembrano aderire perfettamente alla superficie. Per evitarlo, è meglio pulirle con aceto bianco quando la doccia è ancora bagnata.

Pulire i coltelli.

È qualcosa che gli chef sanno a perfezione: i coltelli non vanno lavati in lavastoviglie, perché il detersivo è molto alcalino, al punto da rovinarne la lama. Invece, lavali a mano usando acqua tiepida e sapone.

Dimenticare di pulire in alto.

Lampadine e pale sono gli oggetti che accumulano più polvere. Perché? Perché non guardiamo mai in alto, quando facciamo le pulizie! Ne conseguirà un vero caos quando deciderai di accendere il ventilatore a soffitto in estate e la polvere si spargerà ovunque per casa. Si consiglia di trovare una scala o qualcosa che ti permetta di salire e raggiungere e pulire le zone più alte in casa.

Riempire l'aspirapolvere.

Il potere di aspirazione si riduce notevolmente quando l'aspirapolvere è quasi pieno. È meglio cambiare il sacchetto quando è pieno per due terzi e rimuovere tutta la lanugine e i capelli che potrebbero danneggiare il motore.

Sovraccaricare la lavatrice.

Sia l'energia che il consumo d'acqua aumentano con un carico di bucato notevole. È meglio lasciare abbastanza spazio per permettere ai vestiti di muoversi durante il ciclo di lavaggio, altrimenti resteranno sporchi o rimarranno macchie di sapone residuo e bisognerà lavarli di nuovo.

Pulire le finestre in una giornata calda.

Può sembrare una buona idea, ma è la cosa peggiore che tu possa fare. In questo modo, l'acqua si asciuga più velocemente e forma striature. È meglio farlo durante una giornata nuvolosa, per evitare che si verifichi questo inconveniente.

Ora che conosciamo questi errori, è il momento di smettere di commetterli e di sostituirli con buone abitudini di pulizia che renderanno il lavoro molto più semplice.

Fonte: Fonte: Domain


Questo materiale è offerto a puro titolo informativo. Alcuni dei prodotti e oggetti presentati in questo articolo possono provocare reazioni allergiche o nuocere alla salute. Prima dell’uso, consultare un tecnico/specialista certificato. Il comitato editoriale non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni o altre conseguenze che possano derivare dall’uso di metodi, prodotti od oggetti presentati in questo articolo.