Come scegliere il materasso perfetto a seconda della posizione in cui si dorme, del peso e di altri importanti fattori

Salute e Stile di vita

Una buona nottata di sonno implica molto di più che dormire le otto ore raccomandate: implica avere le condizioni più adeguate sia della stanza da letto sia del letto stesso perché il nostro corpo possa riposare e riprendersi completamente. Uno di questi fattori è senza dubbio il materasso dato che la sua struttura e il suo design influenzano direttamente la nostra postura.

Ma perché è tanto importante mantenere una buona postura durante il sonno? Trascorriamo molte ore sdraiati sul materasso e, se questo non offre un supporto adeguato al nostro corpo, possono verificarsi contratture, ci si può costantemente svegliare durante la notte, si possono avvertire affaticamento e dolori; insomma, un pessimo riposo.

I tipi di materassi più comuni sono:

Materassi in viscoelastico.

I materiali viscoelastici sono composti da una schiuma termosensibile e molto flessibile che tende ad ammorbidirsi con l'applicazione di calore (il calore del corpo) e ad indurirsi con il freddo. Per questo motivo, questo è il tipo di materasso più flessibile, perché nessuna parte del corpo rimane senza sostegno.

Materassi con molle.

Sono i più comuni, offrono un elevato grado di compattezza tradizionale che si combina con la flessibilità del blocco di molle. Hanno una buona elasticità, sono di facile traspirazione e solitamente sono una scelta molto igienica. Mantengono la temperatura del corpo.

Materassi in lattice.

Il lattice viene prodotto a partire dalla resina dell'albero della gomma chiamato Hevea Brasiliensis, quindi è la scelta più ecologica sul mercato. Solitamente ci sono cinque o più zone differenziate, nel materasso, che permettono un perfetto adattamento al corpo. Sono più durevoli di altri tipi di materassi.

Materassi in espanso.

Sono realizzati con un materiale denominato poliuretano o poliestere. Offrono un riposo solido ed ergonomico che varia a seconda del tipo di schiuma. La sua solidità e l'elevata resistenza al cedimento lo rendono ideale per persone in sovrappeso o con problemi alla schiena.

Come scegliere il materasso perfetto?

Esistono alcuni aspetti da tenere in considerazione prima di scegliere un modello in particolare. Tali aspetti sono: la condizione fisica, l'età, il peso, l'altezza, la posizione preferita per dormire e anche la sensibilità della pelle e l'elasticità ossea.

Ci sono alcuni aspetti chiave che vanno presi in considerazione prima di compiere il grande passo e comprare un nuovo materasso:

  1. Il materasso deve essere 10 cm più lungo della persona più alta che ci dormirà. Quindi, una misura King è il minimo per una persona alta 1,80 metri o più. Se dividi il letto con qualcuno, il materasso deve anche essere sufficientemente grande da permettere a te e al tuo partner di stare l'uno accanto all'altro, con le mani dietro la testa senza toccarvi i gomiti.
  2. Per verificare se un materasso ti sostiene adeguatamente, sdraiati e fai scivolare una mano sotto la parte bassa della schiena. Se la tua mano si inserisce facilmente, è troppo duro; se fai fatica ad inserirla, è troppo morbido.
  3. I materassi a molle sono imbottiti con materiali che includono cotone, lana d'agnello e angora, cosa che può risultare problematica per chi soffre di allergie. Quelli di lusso, come cachemire o seta, comportano un prezzo superiore, ma è meno probabile che causino problemi.
  4. Il materasso va girato? Molti materassi moderni non lo richiedono, il che è l'ideale, perché possono essere incredibilmente pesanti. Se va girato, sarà necessario che il materasso abbia ai lati delle maniglie resistenti.

La durezza del materasso

La durezza del materasso influenzerà direttamente la qualità del tuo sonno. Il tipo di durezza di cui hai bisogno dipenderà dalla tua posizione nel dormire, dalla tua altezza e dal tuo peso. Qui ti spieghiamo qual è il livello di durezza migliore a seconda di come dormi:

Morbido.

Chi dorme sul fianco o chi cambia posizione durante la notte ha bisogno di materassi molli. Questo perché il modo di dormire allevia la pressione della colonna vertebrale, quindi vorrai che il materasso si adatti alla posizione naturale del tuo corpo.

Medio morbido.

È ideale per chi cambia spesso posizione per dormire, dato che si adatterà alla posizione del corpo ma fornirà un po' più di sostegno.

Medio rigido.

È la scelta migliore per le persone che dormono sulla schiena, dato che richiedono un sostegno della schiena più in basso, offerto da questo tipo di durezza.

Rigido.

È ideale per chi dorme a pancia in giù, per chi è in sovrappeso o soffre di mal di schiena. Questo perché il materasso manterrà la schiena in una posizione relativamente comoda e stabile, senza permettere di sprofondarci mentre si dorme, cosa che può provocare dolore alla parte inferiore della schiena.

Trascorriamo in media sedici anni della nostra vita dormendo e, dato che lo facciamo su un materasso, in definitiva vale la pena scegliere un modello che si adatti alle nostre esigenze, altrimenti potrebbero insorgere problemi di salute.

Fonte: Fonte: El mundo, Independient, Ideal Home


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Prima di utilizzare le informazioni presentate, consultare uno specialista certificato. L’utilizzo delle informazioni sopracitate può risultare nocivo per la salute. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni o conseguenze che possano risultare dall’utilizzo delle informazioni fornite.