Si dicono meraviglie sull'aceto di mele per perdere peso, ma la realtà potrebbe essere diversa

Si parla molto dei benefici dell'aceto di mele, ma non dei suoi rischi in caso di consumo prolungato e incontrollato. I principali consumatori affermano che questo aceto aiuti a perdere peso ma, scientificamente, non c'è nulla a confermare che aiuti in maniera considerevole.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una publicación compartida por Mannuki (@mannukicol) el

 

 

L'aceto di mele è davvero tanto miracoloso come si dice?

Kourtney Kardashian, Megan Fox, Fergie, Michelle Salas e altri personaggi famosi sostengono di utilizzarlo per le loro diete, ma non tutti hanno a disposizione nutrizionisti e coach che garantiscano per diete rispettate alla lettera.

Secondo alcuni studi e secondo la ricercatrice Carol Johnson, non si tratta di una possibilità "rapida" per il controllo del peso, perché l'effetto quasi non si nota. La teoria della ricercatrice statunitense spiega che l'acido presente in tutti gli aceti (acido acetico) paralizza certi enzimi che consumano amidi e di conseguenza si verifica un minore assorbimento di glucosio.

Il processo chimico dell'aceto non genera perdita di peso e quindi, per perderlo, è meglio seguire la strada più classica e salutare: una buona alimentazione ed evitare uno stile di vita sedentario.

A quanto pare, esistono più leggende, disinformazione e pericoli che verità riguardo ciò che davvero è positivo in questo e altri aceti. Quindi, è necessario parlare dei pericoli:

È troppo acido per un consumo quotidiano, il ché lo rende pericoloso per la bocca, l'esofago e i denti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una publicación compartida por Dra. Lisseth Pulido (@medicinatusalud) el

 

 

Non deve essere consumato da persone che soffrono di acidità o che hanno lo stomaco piuttosto sensibile. Anche se diluito, può essere molto pericoloso.

Stomaco sensibile o meno, non bisogna mai assumerlo puro: il livello di acidità potrebbe persino bruciare bocca ed esofago e, successivamente, danneggiare i denti a causa dell'erosione provocata dall'aceto allo smalto.

Non solo colpirà questi organi ma, se inalato involontariamente, può anche lesionare i polmoni.

Non favorisce una perdita di peso considerevole

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una publicación compartida por Marian Rios (@marianriversfit) el

 

 

Anche se celebrità come Kourtney Kardashian affermano che questo aceto le abbia aiutate a dimagrire o a saziarsi in condizioni di digiuno, la verità è che studi come quello pubblicato nel 2009 sulla rivista scientifica "Bioscience, Biotechnology and Biochemistry" sostengono che la perdita di peso generata dall'aceto sia praticamente impercettibile.

L'effetto dell'aceto, che consiste nel non assimilare alcuni amidi che sono calorie, non assicura cambiamenti nel peso.

Elimina minerali importanti dal corpo, può provocare perdita ossea

 

 

Sono stati riportati casi di persone con un livello talmente basso di potassio da far pensare all'osteoporosi. Uno di questi colpì molto i medici che, quando ne ricercarono la causa, scoprirono che era l'eccesso nel consumo di aceto di mele (circa 250 centimetri cubi al giorno).

Anche se aiuta a controllare gli zuccheri nel sangue, non serve come cura per il diabete

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una publicación compartida por Type1Diabetes (@diabetesliving) el

 

 

Sì, l'aceto di mele ha un lato positivo: può aiutare a regolare lo zucchero nel sangue, perché inibisce alcuni enzimi e gli amidi vengono processati meglio. Tuttavia, la cosa può essere controproducente per i diabetici di tipo 1 e, di conseguenza, in questo caso va assunto su consiglio medico.

Può alterare l'effetto delle cure mediche

Se stai seguendo qualche cura, non assumere aceto di mele senza aver prima consultato il tuo medico. La sua proprietà antiglicemica può interagire negativamente con alcuni trattamenti ed è per questo che i diabetici devono fare molta attenzione, perché può incidere sulle cure basate sull'insulina.

Allo stesso modo, può entrare in contrasto con alcuni diuretici e con la digossina, dato che questi solitamente abbassano i livelli di potassio e, se uniti con questo aceto, tale livello può ridursi ancora di più.

Perché e come va consumato?

Negli esperimenti precedentemente citati, l'aspetto che si è rivelato positivo è stato la riduzione del colesterolo, fino al 13%. I partecipanti alla ricerca assunsero l'aceto diluito tutti i giorni e sperimentarono un positivo abbassamento dei livelli di trigliceridi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una publicación compartida por Kelvin Servicios Medicos (@kelvinserviciosmedicos) el

 

 

Ma prima di pensare di consumarlo, perché non provare con mele vere che fanno molto meglio? Minerali, vitamine, fibre e pectina sono alcuni dei nutrienti che apporta questo frutto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una publicación compartida por Alis Villegas (@doble_prosperidad) el

 

 

Ricorda le conseguenze di un abuso di questo aceto, così come il suo effetto su determinati farmaci: se stai seguendo qualche cura, devi consultare il tuo medico di fiducia. Se sei deciso, puoi inserirlo nella tua dieta e goderti il suo sapore particolare oppure diluirlo in acqua (non più di due cucchiai per bicchiere).

Fonte: INSIDER, BBC


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo