La catena è così corta da soffocarla se tenta di sedersi ma viene salvata da degli eroi

Animali

January 18, 2019 18:22 By Fabiosa

Se pensate che non ci sia limite al peggio, vi sbagliate di grosso. Questa è la storia di Cala, una cagnolina che è stata salvata in Costa Rica ed è diventata un esempio di speranza per tutti.

Cala era legata con una catena così corta che, per sedersi, era quasi costretta a soffocare. Inoltre, aveva accesso molto raramente a cibo e acqua. Ma non è questa la parte peggiore della storia, considerando che l'animale ha trascorso più di 6 mesi in tali condizioni.

LEGGETE ANCHE: Una rarissima razza di cavalli è considerata la più bella del mondo

I vicini si sono presto accorti delle torture subite dall'animale e hanno chiamato la polizia. Fortunatamente, il padrone di Cala non ha opposto resistenza. La cagnolina è stata subito portata in una clinica veterinaria, dove è stata confermata la verità più terribile: era stata trascurata troppo a lungo.


Ma il tenerissimo animale si è dimostrato un vero guerriero! Infatti, non si è mai rifiutata di assumere medicinali o di mangiare tutto ciò che le veniva messo nella ciotola. Il team di volontari che la seguivano sapevano che il suo caso era complesso, ma hanno provato estremo piacere nell'aiutarla.

I vicini di casa di Cala sono stati finalmente rassicurati circa le sue condizioni:

Siamo felici di sapere che ora sta bene. Se non l'avessimo segnalato in tempo, forse Cala avvrebbe continuato ad essere maltrattata. Vogliamo lanciare un messaggio all'intera comunità che si occupa di animali. Se non sapete nulla sugli abusi sugli animali, è ora che impariate qualcosa per evitare incidenti simili.

Polizia e associazioni animaliste invitano i cittadini a non agire da soli in tali casi. Anche se siete preoccupati per la sorte di un animale, rischiate di correre situazioni di pericolo: infatti, nel salvataggio potreste incappare in un padrone furioso o invadere una proprietà privata.

La migliore cosa da fare è avvisare immediatamente le autorità e documentare qualsiasi dettaglio rilevante, fornire delle prove.

Cala rimarrà sempre nel nostro cuore! Le auguriamo una pronta guarigione e ringraziamo ancora una volta i volontari che si prendono cura di lei!

LEGGETE ANCHE: La abbandonano con una borsa di pannolini e un biglietto di scuse, ma viene salvata da qualcuno di inaspettato