Casualità o destino? Sono nati nello stesso ospedale, nello stesso giorno e si chiamano Romeo e Giulietta

Romeo e Giulietta sono due neonati nati a poche ore di distanza nello stesso ospedale negli Stati Uniti. La cosa che più ha attirato l’attenzione su questa storia, oltre alla coincidenza dei loro nomi e dell’ora di nascita, è stato il modo in cui i loro genitori hanno festeggiato il loro arrivo: una serie di foto shakespeariane!

Inizialmente, i genitori non avevano idea della bella coincidenza, ma Cassie Clayshulte, una fotografa dell’ospedale della Carolina del Sud, quando si è resa conto di cosa stava succedendo, ha scattato splendide foto ai neonati. I genitori Morgan e Edwin Hernández hanno dato il benvenuto al loro bimbo, che hanno chiamato Romeo. Dal canto loro, Christiana e Allen Shifflett hanno dato il benvenuto alla loro bimba, Giulietta, 18 ore dopo.

 

Morgan Hernández, la madre di Romeo, ha dichiarato che in realtà hanno scelto il nome di Romeo prima di sapere che lo stavano aspettando:

Mio marito ed io abbiamo ascoltato per anni un artista di nome Romeo Santos. Ci piace la sua musica e il nome Romeo è stato l’unico nome su cui entrambi eravamo d’accordo al cento per cento.

 
 
 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Una publicación compartida por Romeo Santos (@romeosantos) el

Con il permesso dei genitori, la Clayshulte ha pubblicato le foto di Romeo e Giulietta sulla sua pagina Facebook, cosa che ha fatto impazzire il suo profilo, con uno straripare di commenti positivi e di attenzione dei mezzi di comunicazione.

Giorni dopo, le famiglie si sono riunite nel suo studio per un’intervista, dove hanno deciso di portare anche i loro bambini per un’altra serie di foto ma questa volta con un omaggio più adeguato allo scrittore inglese. Morgan ha detto che il tema di Shakespeare, con una corona per Romeo e una ghirlanda per Giulietta, è stata un’idea di Cassie.

Una cosa che ha attirato molto l’attenzione della fotografa è stata la facilità con cui quel giorno sono state scattate le foto, dato che secondo lei si tratta di un lavoro titanico per bambini che non hanno condiviso lo stesso utero:

È molto difficile realizzare un servizio di questo tipo con neonati che non sono gemelli, perché i gemelli sono abituati a stare l'uno vicino all'altro nell'utero, quindi quando non sono fratelli è più difficile per loro trovarsi a proprio agio l'uno con l'altro, ma per Romeo e Giulietta è stato come se avessero un legame, erano felici di accoccolarsi e si prendevano anche per mano.

Molti ora parlano dei bambini, ma la vera storia d'amore forse è nata tra i genitori dei piccoli, dato che, durante il vortice mediatico che hanno vissuto, i quattro sono diventati grandi amici.

Secondo le loro parole, hanno già diversi programmi per il futuro segnati sui loro calendari:

Abbiamo già parlato della possibilità di riunire i bambini per le foto del primo compleanno così come per le foto dell'ultimo anno di scuola. Abbiamo trovato un'amicizia incredibile nella famiglia di Giulietta.

 
 
 
 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Una publicación compartida por William Shakespeare (@william.shakespeare.official) el

In conclusione, casualità o destino, le immagini di questi piccolini fanno davvero tenerezza e dureranno per sempre grazie a questa fotografa. Ci auguriamo soltanto che, se un giorno finiranno con l'innamorarsi, per favore, che non finisca in tragedia come è successo ai Capuleti e ai Montecchi.

Raccommandiamo