Questa donna non ha avuto bisogno dell'aiuto di nessuno per partorire; ha consultato i video di YouTube

VITA REALE

Questa donna non ha avuto bisogno dell'aiuto di nessuno per partorire; ha consultato i video di YouTube

Data 12 maggio 2018

Tutto quello che leggerai sul caso di Tia Freeman è sorprendente ed incredibile. La sua gravidanza è iniziata in modo simile alla nascita del suo bambino: inaspettatamente. Prendeva la pillola anticoncezionale, quindi non si è resa conto di essere rimasta incinta fino al terzo mese di gestazione. Questo non sorprende affatto perché secondo Planned Parenthood, ogni anno 9 donne su 10 che utilizzano la pillola rimangono incinta, quindi fai attenzione.

YouTube invece di un dottore

Dal momento che la sua gravidanza è stata una sorpresa, Tia aveva già organizzato un viaggio in Germania prima di scoprirlo. Poi, pur essendo in una fase molto avanzata della gravidanza, ha deciso di partire comunque.

Durante lo scalo in Turchia, la Freeman ha iniziato a sentirsi male. All'inizio, ha pensato che fosse a causa del cibo mangiato in aereo, per cui pensò che le sarebbe passato presto. Ma in realtà era cominciato il travaglio.

Lo scalo ad Istanbul sarebbe durato 17 ore, per cui la donna si è recata rapidamente in hotel. Dal momento che non conosceva alcun numero di emergenza o come raggiungere l'ospedale, pensò che avrebbe improvvisato.

Sono arrivata al mio hotel e sono sicura di essere in travaglio. Non c'é altra spiegazione al mondo perché riesco a malapena a stare in piedi in questo momento. Così mi trovo in un paese straniero, dove nessuno parla inglese, non conosco il numero di emergenza del paese e non ho idea di cosa fare.

Internet è arrivato in suo soccorso. La futura mamma ha trovato un video tutorial su YouTube che spiegava come dare alla luce un bambino e ha deciso di partorire in acqua. Ha accettato la sfida come una campionessa. La nascita è stata mite ma dolorosa; dopo che il piccolo Xavier è nato, Tia ha dovuto anche tagliare e legare il cordone ombelicale, ancora una volta, da sola.

Ecco Xavier Ata Freeman, nato il 7 marzo 2018 a Istanbul, in Turchia. La mia piccola sorpresa in un viaggio internazionale (il suo secondo nome è Turkish).

Dopo essersi assicurata delle condizioni del piccolo e aver pulito il bagno, la Freeman lo ha allattato e poi è andata a dormire ma se solo avesse saputo che il giorno dopo sarebbe stato ancora più frenetico!

Naturalmente, è vietato volare con un neonato, ma Tia ha avuto anche altre beghe da risolvere: è stata accusata di traffico di bambini. La sicurezza dell'aeroporto ha dovuto chiamare un'infermiera e la polizia per assicurarsi che fosse suo figlio, dal momento che il suo parto era avvenuto meno di 24 ore prima. Il personale è rimasto completamente scioccato dalla sua storia e ha chiamato la stampa. La nuova mamma è finita sul notiziario turco!

Oh sì, e la stampa era lì quando siamo tornati negli Stati Uniti, penso ne abbia parlato il mondo intero.

Alla fine tutto è andato per il meglio, la madre e il bimbo sono sani e salvi. Sono rimasti in Turchia per un paio di settimane e quando sono tornati a casa, ad aspettarli ci stava nuovamente la stampa. Tia non poteva credere che la sua storia avesse avuto così tanta risonanza.

Ancora non capisco cosa ci sia di così scioccante nella storia di questa nascita. Haha forse un giorno si calmerà tutto.

Le persone sono rimaste stupite dalla storia

Tia Freeman ha condiviso la sua esperienza sul suo Twitter personale, che è diventata immediatamente virale. Tutti sono rimasti completamente sbalorditi dal suo coraggio e dalla sua capacità di recupero.

Ci sono molte storie di nascite sorprendenti, ma nessuna paragonata a quella di questa ragazza. Possiamo semplicemente riconoscere il suo coraggio e il suo eroismo che le hanno permesso di compiere quest'impresa da sola.

Fonte: Tia Freeman / Twitter