A 3 anni dall'accaduto, un padre ancora si sente in colpa per aver lasciato il figlio

VITA REALE

A 3 anni dall'accaduto, un padre ancora si sente in colpa per aver lasciato il figlio di 6 mesi in auto

Date September 13, 2019 15:38

Con l'avvento della tecnologia e dei social network, molti utenti ricorrono al cyberspazio per confessare i loro pensieri più personali. Molti altri, inoltre, trovano il coraggio di parlare delle loro peggiori sviste del passato e questo padre, per esempio, è uno di loro.

Attraverso Reddit, uno dei social più popolari del nostro tempo, un uomo ha confessato di aver abbandonato il figlio in auto mentre si godeva un'ottima cena con tutta la sua famiglia. Questo ragazzo di 31 anni, che per motivi di sicurezza ha preferito non rivelare il proprio nome, aveva guidato fino al ristorante e aveva lasciato sua moglie e sua figlia sulla soglia del locale perché cercassero un tavolo mentre lui cercava un posto dove parcheggiare.

A 3 anni dall'accaduto, un padre ancora si sente in colpa per aver lasciato il figlio di 6 mesi in autologoboom / Shutterstock.com

Dopo aver parcheggiato, il giovane si diresse verso il ristorante ma, senza accorgersene, aveva lasciato il figlio di sei mesi in auto. Qualche minuto dopo, sua moglie si rese conto che il bambino non c'era e, non appena l'ebbe detto al marito, questi entrò nel panico e corse immediatamente a prenderlo. Il bambino, per fortuna, era addormentato e non si era neppure accorto di quanto successo.

Non so perché sia successo. Non ci sono scuse. Non era in pericolo, perché c'erano 18 gradi, ma se il clima fosse stato diverso e fossi stato io da solo con mio figlio, la nostra famiglia sarebbe cambiata per sempre.

A 3 anni dall'accaduto, un padre ancora si sente in colpa per aver lasciato il figlio di 6 mesi in autoAfrica Studio / Shutterstock.com

Questo episodio è avvenuto più di tre anni fa, ma questo giovane ha deciso di raccontarlo oggi ad altri utenti, perché, per quanto tutti siano usciti illesi dall'accaduto, questo padre di famiglia si sente ancora sconvolto. Molti altri internauti hanno letto la sua storia e, naturalmente, non hanno esitato a sostenerlo in questo momento tanto difficile. E gli hanno anche dato saggi consigli per evitare che questo brutto incubo possa ricapitare.

L'utente art-y-pants, per esempio, ha suggerito al ragazzo di non essere troppo duro con se stesso, perché una simile svista potrebbe succedere a chiunque.

È triste il modo in cui funziona il cervello. Non ti incolpare troppo. Tutti hanno queste idee sbagliate sul tipo di persone che fanno queste cose, ma tutte quelle idee sono errate. Potrebbe capitare a chiunque, perché il cervello ama la routine, ma quando tale routine cambia o si modifica, il minimo accenno di esaurimento potrebbe far fare al cervello cose pazze. […] È per questo che consigliano di lasciare qualcosa di essenziale sul sedile posteriore dell'auto, come le chiavi o il portafogli. Queste cose rimangono radicate nella tua routine. Mi dispiace che tu abbia dovuto vivere una simile esperienza, ma sono felice che tutto sia finito bene.

A 3 anni dall'accaduto, un padre ancora si sente in colpa per aver lasciato il figlio di 6 mesi in autoSmolina Marianna / Shutterstock.com

Anche un altro utente, herbtarleksblazer, ha colto l'occasione per incoraggiare questo giovane padre in una situazione tanto angosciosa. Questo internauta non solo ha rivelato di aver vissuto una situazione simile, ma anche di aver trovato una soluzione per evitare che potesse ricapitare.

È successo anche a me. Non per molto, ma devi capire che un padre con mancanza di sonno può entrare in modalità automatica e dimenticarsi le cose. In termini pratici, il miglior consiglio che posso darti è quello di attaccare o appendere qualcosa al volante, come un nastro o un elastico o altro, da mettere lì solo quando il bambino è sul sedile posteriore.

A 3 anni dall'accaduto, un padre ancora si sente in colpa per aver lasciato il figlio di 6 mesi in autoFlamingo Images / Shutterstock.com

Anche un altro internauta, Yellowloki, ha commentato il post di questo padre. Questo utente non solo gli ha fornito molti utili consigli, ma ha anche scritto belle parole di incoraggiamento perché questo papà tanto preoccupato non soffra troppo a causa di una semplice dimenticanza.

[…] Ci sono diversi articoli con consigli e trucchi per aiutarti a ricordare che tuo figlio è sul sedile posteriore dell'auto: puoi lasciare una tua scarpa accanto a lui, oppure il cellulare. […] Il fatto è che non si tratta di negligenza, ma di routine. Quando un gesto diventa più che abituale, smetti di pensarci ed è più probabile che si verifichino queste cose, soprattutto se il bambino è silenzioso. […] Il fatto che tu ti senta in colpa significa che credi che questa cosa dica qualcosa della tua persona, ma non è così. Dice qualcosa sul fatto che hai bisogno di trovare una soluzione per assicurarti di guardare nella parte posteriore dell'auto prima di lasciarci il tuo bambino.

A 3 anni dall'accaduto, un padre ancora si sente in colpa per aver lasciato il figlio di 6 mesi in autoMaria Sbytova / Shutterstock.com

Non c'è dubbio che questo ragazzo sia ancora davvero preoccupato per quanto successo, ma per fortuna tutti gli utenti lo hanno aiutato molto per evitare che una cosa simile possa ricapitare.

Consigli per tenere i bambini sotto controllo.

Quando le famiglie si recano in luoghi molto affollati come, per esempio, la spiaggia o i centri commerciali, è buona cosa rimanere sempre all'erta per evitare che i bambini si perdano. È necessario che i piccoli sappiano di dover sempre tenere per mano un adulto responsabile e, inoltre, potrebbe essere utile trovare per loro uno spazio delimitato dove possano muoversi senza allontanarsi troppo dai genitori.

A 3 anni dall'accaduto, un padre ancora si sente in colpa per aver lasciato il figlio di 6 mesi in autoHrecheniuk Oleksii / Shutterstock.com

Nel caso in cui, nonostante tutto, un bambino si perdesse, è utile che conosca le seguenti regole per poter tornare dai genitori:

  1. Deve cercare e identificare persone in divisa (poliziotti, addetti alla sicurezza, responsabili di parchi, ecc.) che possano aiutarlo a ritrovare i suoi genitori.
  2. È importante che i bambini sappiano benissimo il loro nome e cognome, perché ciò li aiuterà a ritrovare più facilmente i genitori. Se il bambino è abbastanza grande per ricordare numeri e cifre, dovrebbe memorizzare il numero di telefono dei genitori.
  3. È fondamentale che il bambino sappia che, se non trova i genitori, deve rimanere tranquillo. Mettersi a correre non è una buona idea, perché è più probabile che i genitori lo trovino prima se rimane tranquillo, fermo in uno stesso posto.
  4. È necessario che il bambino impari a mantenere la calma, oltre che a rimanere sempre vicino ai genitori.

Che cosa ne pensi? Hai mai vissuto una situazione simile? Ti sono stati utili questi consigli?