Un bambino di nove anni riesce a raccogliere più di 5 mila euro in due ore per pagare le cure del suo fratellino

I bambini sono davvero incredibili e quando dimostrano tutto il loro amore ci colpiscono profondamente. È esattamente la reazione che ha suscitato questo piccolo di nove anni nella sua famiglia e in tutti coloro che sono venuti a conoscenza di questa storia di sacrificio e abnegazione. 

Com'è iniziato tutto?

Andrew è un bambino nordamericano che per molto tempo ha desiderato avere un fratellino. Circa sei mesi fa il suo sogno è diventato realtà quando suo padre Mathew e sua moglie, Melissa, hanno avuto il piccolo Dylan, arrivato per la felicità di tutti. 

Il piccolo Andrew era così felice da non riuscire a trattenere la voglia di abbracciare e proteggere il suo nuovo fratellino. "Gli dico che gli voglio bene e lui mi sorride e gli do un bacio e cose simili." 

Tutto andava alla perfezione finché, un paio di settimane fa, al neonato è stata diagnosticata una rara malattia chiamata malattia di Krabbe.

Cos'è la malattia di Krabbe?

Questa malattia è dovuta ad un disturbo del gene GALC, che colpisce il sistema nervoso dei pazienti. Il difetto genetico di queste persone fa sì che non riescano a produrre un enzima necessario nell'organismo e, di conseguenza, le cellule cerebrali muoiono e si perdono molte funzioni del corpo. 

Pregate per Dylan.

La prognosi della malattia è decisamente negativa, al momento non esiste cura e alcuni trattamenti sperimentali, come il trapianto di midollo osseo, sono molto rischiosi. Inoltre, per i pazienti che sviluppano la malattia nei primi mesi di vita, la speranza di sopravvivere non è superiore ai due anni. 

L'iniziativa di Andrew

Dati i rischi che correva il fratellino, Andrew non ha potuto evitare di voler aiutare in qualche modo. Qualsiasi cura richiede grosse spese e il bambino di nove anni ha deciso di fare qualcosa per dare una mano alla sua famiglia che si trovava ad affrontare questo momento. Anche se di certo nessuno pensava che il piccolo avrebbe avuto tanto successo.

Aiutateci a salvare Dylan, #equipodylan, Limonate a 1 dollaro, adesivi 5 dollari.

Il bambino ha condiviso un post su Facebook in cui presentava l'iniziativa di fare limonate e venderle per raccogliere denaro e aiutare la sua famiglia. Nel post ha chiesto a tutti il favore di passare a comprare una limonata, così da partecipare alle cure di Dylan.

Il bambino si è messo all'opera e ha creato il suo spazio per le vendite. Nessuno nella comunità è riuscito a resistere all'abnegazione e all'amore del bambino per il suo fratellino, perciò la gente è stata molto solidale. In meno di due ore Andrew aveva già raccolto più di 5 mila euro.

Andrew è l'orgoglio di suo padre

Il bambino non si è fermato, ha continuato a vendere le sue limonate ed è ormai riuscito a raccogliere più di 8.500 euro. Suo padre non riesce a credere a quello che è successo. Afferma che nessuno potrebbe mai capire l'immenso orgoglio che prova per il comportamento di Andrew.

Le parole non possono descrivere quanto sono orgoglioso di Andrew. Avere nove anni e mettere al primo posto il suo fratellino. È davvero difficile descrivere quanto sono orgoglioso di lui. Lo dico, ma non credo che lo possa capire. 

Hanno anche organizzato una campagna su Go Fund Me e anche lì sono riusciti a raccogliere una cifra che li aiuterà ad affrontare tutte le spese che li attendono nel tentativo di salvare il piccolo Dylan.

Questo bambino è ammirevole e di certo tutti desidererebbero avere un 'Andrew' nella propria famiglia, capace di sacrificare tutto in cambio della salute e del benessere dei suoi cari. 

Fonte: CBS News

Raccommandiamo