Un sacerdote caccia a pedate dalla chiesa un'intera famiglia nel corso di un funerale, defunta compresa

Un sacerdote del Maryland ha fatto finire molto male la cerimonia di un funerale che doveva svolgersi nella sua chiesa, cacciando a pedate tutta la famiglia in lutto, compresa la defunta e matriarca della famiglia. Il fatto è diventato virale sui social e attraverso i notiziari della regione, cosa che ha suscitato grande indignazione tra il pubblico e gli internauti. 

KOOT NITI (News Channel) / YouTube

Attraverso un video realizzato con un telefono cellulare è stato possibile constatare come il reverendo Michael Briese si sia scontrato con i famigliari della defunta, Agnes Hicks, di cinquantaquattro anni, nella chiesa cattolica Saint Mary, Charlotte Hall, e fatto una scenata di fronte a centinaia di persone.

KOOT NITI (News Channel) / YouTube

La polemica è scoppiata a causa di uno dei presenti al funerale che, nell'abbracciare un'altra persona, ha colpito accidentalmente il sacro calice della chiesa. L'incidente si è verificato solo pochi minuti prima dell'inizio della cerimonia funebre, scatenando la furia del reverendo.

GUARDATE: video registrato con un cellulare in una chiesa del Maryland mostra l'accesa discussione tra un pastore e una famiglia che portava all'eterno riposo uno dei suoi cari. Il pastore ha cacciato la famiglia e centinaia di presenti al funerale perché qualcuno aveva fatto cadere e danneggiato il sacro calice della chiesa.

Shanice Chuisely, la figlia della defunta, conferma che è stato proprio in quel momento che l'atteggiamento del sacerdote è cambiato completamente. In alcune dichiarazioni che Shanice ha rilasciato ai media locali, la ragazza ha ricordato l'imbarazzante momento:

Briese si è messo letteralmente davanti al microfono e ha detto: "non ci sarà nessun funerale, non ci sarà messa, non ci sarà rinfresco, portate via questa cosa da qui", riferendosi al feretro di mia madre. "Andatevene tutti dalla mia chiesa!". 

KOOT NITI (News Channel) / YouTube

Per i famigliari della Hicks, il comportamento del reverendo rappresenta una sostanziale mancanza di rispetto nei confronti dei presenti, della defunta e, soprattutto, della fede e dell'amore spirituale che lui stesso professa. Dopo l'esplosione del reverendo, i presenti al funerale hanno dovuto prendere il feretro della defunta e portarlo fuori dalla chiesa. A questo proposito, Larry, fratello della Hicks, afferma:

È stato indecoroso e mi ha davvero ferito, davvero. Vedere una persona cara venire qui a cercare eterno riposo ed essere cacciata così. 

Syda Productions / Shutterstock.com

Anche tutti i presenti sono rimasti sconvolti rendendosi conto che il funerale della matriarca della famiglia non si sarebbe potuto svolgere nella stessa chiesa in cui era stata battezzata da bambina, così come era suo desiderio. Dopo l'accaduto, i famigliari hanno contattato la polizia, che li ha accompagnati ad un'agenzia di pompe funebri disposta a fornire il servizio. Tuttavia, un'altra figlia della defunta racconta:

È già abbastanza brutto dover sotterrare nostra madre, ma chiamarla "questa cosa" e non avere un funerale? Non è un sacerdote, non è un pastore, non è un padre del Signore, non è niente di tutto questo. È il diavolo. 

KOOT NITI (News Channel) / YouTube

Dal canto suo, il sacerdote ha chiesto scusa alla famiglia per le sue azioni in una lettera aperta che ha messo a disposizione sia dei presenti al funerale che al pubblico venuto a conoscenza dell'accaduto. Nelle sue dichiarazioni, il reverendo ha affermato:

Ho pronunciato parole che non uso mai e ho trattato in modo inaccettabile persone con cui ho vissuto e al cui servizio ho messo la mia vita. Anziché manifestare preoccupazione e compassione per la famiglia in lutto, mi sono concentrato sulla mia ira.

Tuttavia, nonostante le sue dichiarazioni e scuse, l'Arcidiocesi di Washington ha messo il reverendo in congedo amministrativo e ha inviato le sue scuse alla famiglia. Dal canto suo, il pubblico spera che si possa assegnare una punizione esemplare all'esponente della Chiesa cattolica. 

Fonte: NY Post, Telemundo, Anjali Hemphill‏ / Twitter, KOOT NITI (News Channel) / YouTube