Giovane nasce senza parti intime femminili: un caso di sindrome di Rokitansky

STILE DI VITA & COMMUNITY

"Senza utero non servi a niente": lo struggente caso della donna nata senza parti intime femminili

Date October 7, 2019 17:14

Esiste una sindrome, nota come sindrome di Rokitansky, che fa nascere le donne senza utero e senza canale vaginale; si manifesta in un caso su 5 mila. Tale anomalia è considerata ancora un tabù, e chi ne soffre ha paura di parlarne perché la società dà un grandissimo peso alle parti del corpo di cui loro non sono dotate.

Ne avevate mai sentito parlare?

"Senza utero non servi a niente": lo struggente caso della donna nata senza parti intime femminiliEmily frost / Shutterstock.com

La storia di Karina

Una di queste donne, però, ha deciso di rendere pubblica la sua storia. Si tratta di Karina Esper: si è resa conto del problema a 14 anni, quando il ciclo mestruale non le era ancora iniziato. L'adolescente ha cercato subito aiuto medico ma la risposta che ha ottenuto dalle analisi non è stata semplice da digerire.

"Senza utero non servi a niente": lo struggente caso della donna nata senza parti intime femminiliMark Nazh / Shutterstock.com

Una prima diagnosi le ha fatto scoprire di non avere le ovaie. A 20 anni, un altro medico, specializzato proprio sulla sindrome di Rokitansky, le ha fornito ulteriori dettagli.

Mi ha detto che non sarei potuta rimanere incinta, ma che la mia vita sarebbe stata normale se mi fossi sottoposta ad un intervento chirurgico. Beh, quando si è nella fase dell'adolescenza e ci si sente dire che non si possono avere figli, si pensa che l'esistenza non abbia più un senso.

"Senza utero non servi a niente": lo struggente caso della donna nata senza parti intime femminiliKariEsper / Twitter

A quel punto, Karina ha scelto di sottoporsi ad una chirurgia per aprire una cavità lì dove ci sarebbe dovuto essere il suo canale vaginale. Nonostante non ci siano state complicazioni, il processo di convalescenza è stato doloroso, così come il doversi adattare ad un cambiamento drastico di vita.

Relazionarsi con gli uomini è stato complesso, soprattutto dopo che la ragazza ha incontrato l'amore ma si è ritrovata con il cuore spezzato a causa della sua condizione clinica.

Avrei voluto morire. Sono entrata in una profonda depressione, mi sentivo una donna incompleta, l'unica a cui era accaduto tutto quello. Per fortuna, la mia psicologa mi ha aiutata ad andare avanti e ho conosciuto altre donne affette dallo stesso problema.

"Senza utero non servi a niente": lo struggente caso della donna nata senza parti intime femminiliAfrica Studio / Shutterstock

Ora Karina lotta per sensibilizzare il mondo sulla sindrome e far capire che ci si può convivere.

Un caso simile

Joanna Giannouli, proprio come Karina, ha pensato di condividere con il mondo il suo caso, che le ha causato molte difficoltà nella vita. Alla fine, però, è riuscita a legarsi sentimentalmente con un uomo che la ama, nonostante la sua sindrome.

"Senza utero non servi a niente": lo struggente caso della donna nata senza parti intime femminilimagepointfr / Depositphotos

Queste guerriere meritano tutto il nostro sostegno e rispetto perché non sono meno donne delle altre, anche se il loro corpo è diverso.

LEGGETE ANCHE: Malore improvviso per Francesca Cipriani: trasportata in ospedale con l'ambulanza in piena notte