Idrosadenite suppurativa: cos'è, cause, sintomi, diagnosi, effetti collaterali e come viene trattata

Immagina di dover vivere con dei foruncoli dolorosi, a volte maleodoranti, delle dimensioni di una pallina da golf nelle zone più delicate. Per le persone con idrosadenite suppurativa si tratta della realtà con la quale devono convivere ogni giorno.

Attapong_Thailand / Shutterstock.com

Il dottor Iltefat Hamzavi, membro dell'Accademia americana di dermatologia e capo dello staff medico dell'Henry Ford Hospital di Detroit, ha affermato che sebbene non sia molto comune, sempre più persone vengono colpite da questa malattia infiammatoria conosciuta anche come Hs o acne inversa.

KaliAntye / Shutterstock.com

"L'idrosadenite suppurativa colpisce da una a quattro persone su 100", spiega Hamzavi. Generalmente, le donne di età compresa tra i 20 e i 40 anni soffrono maggiormente di questa malattia. Vuoi sapere di cosa si tratta? Questo è ciò che devi sapere:

ESB Professional / Shutterstock.com

Cos'è esattamente la idrosadenite suppurativa?

È una malattia cronica del follicolo pilifero caratterizzata dall'apparizione ricorrente di noduli, ascessi, fistole e/o cicatrici nelle aree anatomiche in cui sono presenti ghiandole sudoripare.

 

Art_Photo / Shutterstock.com

Le zone più propense all'apparizione di questi noduli dolorosi sono le ascelle, l'inguine, i glutei, intorno al seno o nella parte interna delle cosce.

Perché è così difficile rilevare questa malattia?

"C'è una grave mancanza di consapevolezza riguardo all'Hs", spiega Hamzavi. Pertanto, gli ascessi che si presentano per via di questa condizione, a volte possono essere confusi con infezioni batteriche o malattie trasmesse sessualmente.

Marko Aliaksandr / Shutterstock.com

Tuttavia, l'Hs non è causata da scarsa igiene, né è una malattia a trasmissione sessuale, né è il risultato di un'infezione batterica. Generalmente, viene identificata dal fatto che gli ascessi compaiono in questi luoghi caratteristici.

Quali sono gli effetti collaterali?

1.      Il drenaggio può macchiare i vestiti.

2.      Ci sono momenti in cui genera un cattivo odore che può essere imbarazzante.

3.      Le vittime possono isolarsi dai loro amici, parenti e anche partner sessuali.

4.      Nei casi più gravi lasciano cicatrici.

Joe Thongsan / Shutterstock.com

Cosa provoca questa condizione?

La causa esatta dell'idradenite suppurativa non è ancora nota; tuttavia, è stata associata a determinati fattori come lo stress, i fattori ereditari ed endocrini, l'obesità e anche ad alcuni farmaci che sono in grado di scatenare un focolaio.

George Rudy / Shutterstock.com

Qual è il trattamento?

"L'opzione migliore è trovare un dermatologo con esperienza nel trattamento", raccomanda Hamzavi. Inoltre aggiunge che il tipo di trattamento si basa sulla gravità del caso.

È importante localizzare le eruzioni e fare attenzione a segnali come febbre, gonfiore grave, dolore incontrollabile, arrossamento o fastidio che si diffonde rapidamente, in modo da poter aiutare il medico a fare la diagnosi corretta e determinare il trattamento adeguato.

Billion Photos / Shutterstock.com

Le buone notizie?

Esistono trattamenti potenzialmente efficaci per la condizione: antibiotici, retinoidi, chirurgia e altri farmaci", spiega il medico. Ci sono anche alcuni suggerimenti riguardo a rimedi fatti in casa che puoi provare:

1. È importante mantenere un peso forma e abbandonare le cattive abitudini. L'assunzione di nutrienti e vitamine è una parte importante della prevenzione, in quanto rafforzano il sistema immunitario.

2. Indossare abiti larghi può aiutarti ad alleviare il dolore causato dall'attrito.

3. Sospendi temporaneamente i prodotti che possono causare irritazioni, come i deodoranti.

TanyaLovus / Shutterstock.com

Senza dubbio, la migliore cura consiste nel seguire scrupolosamente le istruzioni del medico. Non aver paura! Questa patologia può essere curata con successo, la cosa più importante è rivolgersi agli specialisti.


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo