Il cancro del colon-retto: definizione e sintomi di una malattia che colpisce sempre più i giovani

Avere cattive abitudini alimentari, in generale, comporta diverse conseguenze per la buona salute, ma una delle più gravi di cui si ha notizia è il cancro del colon-retto che colpisce sempre più giovani, secondo quanto afferma Francisco Freyria, direttore della Fundación Fomento de Desarrollo Teresa de Jesús.

La fondazione è specializzata nel fornire sostegno e assistenza medica a pazienti che soffrono di cancro al colon e al retto. Il suo direttore ha sottolineato che circa il 45% dei pazienti di cui si occupa al momento ha tra i 20 e i 50 anni: vale a dire che la malattia si sta diffondendo nella popolazione giovane.

In tal senso ha anche aggiunto che la situazione è altamente preoccupante, perché fino a soli quattro anni fa la malattia era predominante nelle persone al di sopra dei 50 anni.

Tra gli elementi che influiscono nello sviluppo di questa malattia ci sono il consumo di tabacco, alcol, alimenti processati e altamente grassi, oltre all'assenza di attività fisica. Inoltre, molti dei giovani a cui è stata diagnosticata la malattia si curano ma, trascorso un certo periodo di tempo, ci ricadono, perché non seguono alla lettera le indicazioni mediche. A questo riguardo, Freyria afferma:

I pazienti più grandi, di 50 anni o oltre, presentano indici più elevati di sopravvivenza, perché sono più attenti alle cure negli anni successivi e fanno attenzione alla dieta. I giovani, spesso, in due anni ritornano alla malattia e curarli è più difficile.

Inoltre, il direttore della fondazione si è anche rammaricato per il fatto che circa il 70% dei pazienti che cura e la cui fase della malattia è ormai avanzata, arriva a tale livello perché sia loro che i medici avevano inizialmente confuso i sintomi.

Le persone che soffrono di questo tipo di cancro possono sperimentare alcuni sintomi diversi, anche se non vanno dati per scontati, perché possono indicare malattie che non sono necessariamente un cancro. Tuttavia, tra i sintomi predominanti troviamo:

- Cambiamento nelle abitudini intestinali.

- Diarrea, stipsi o sensazione che l'intestino non si svuoti totalmente.

- Sangue molto scuro o rosso intenso nelle feci.

- Feci meno dure o più liquide del normale.

- Fastidio all'addome, inclusi dolori frequenti per gas, gonfiore, sensazione di sazietà e coliche.

- Perdita di peso senza ragione apparente.

- Stanchezza o affaticamento costanti.

- Anemia per carenza di ferro senza ragione apparente; cioè, bassa quantità di globuli rossi.

Al fine di evitare che la malattia progredisca senza che si abbiano una diagnosi e una cura adeguate, è importante sapere che il cancro del colon-retto solitamente viene confuso con gastrite, colite ulcerosa o emorroidi a causa dei suoi sintomi generali. Nel caso si presentino simili indizi, è fondamentale evitare l'automedicazione e cercare assistenza medica specializzata quanto prima.

Fonte: Excelsior


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo