In un ristorante hanno discriminato questo bambino senza braccia per il suo modo di mangiare

NOTIZIE

In un ristorante hanno discriminato questo bambino senza braccia per il suo modo di mangiare

Data 12 giugno 2018

Per la maggior parte di noi, scrivere, prendere qualcosa, raggiungere un oggetto o sederci a godere un pasto non richiede grande concentrazione né, tantomeno, preoccupazione. Questo non è il caso del piccolo William, un bambino statunitense di tre anni nato senza braccia e che, quindi, si è visto obbligato a sviluppare altre abilità.

4KARK / YouTube

Per esempio, William mangia con i piedi, cosa che in alcune occasioni può rappresentare un problema, soprattutto se la sua famiglia decide di mangiare fuori. Questo è quanto è successo durante la più recente uscita dei Bancroft, quando decisero di fare colazione nel ristorante IHOP vicino casa, nell'Arkansas.

4KARK / YouTube

Come è ormai abitudine, Alexis, la mamma di William, ha portato il piccolo in bagno per lavarsi i piedi prima di mangiare, ma la direttrice del locale si è rifiutata di permettere a William di sedersi a tavola e manipolare i contenitori di sciroppo con i piedini, l'unico modo con cui il bambino di tre anni può mangiare da solo.

La direttrice dichiarò che il suo rifiuto era dovuto a "ragioni d'igiene" e allora Alexis, frustrata, le domandò se controllava che tutti i suoi clienti si lavassero le mani prima di sedersi a mangiare. Giustamente, i Bancroft se ne andarono immediatamente dal ristorante, senza neanche mangiare, e Alexis diede libero sfogo al suo disappunto per il comportamento della direttrice sul suo profilo Facebook.

4KARK / YouTube

Nel post (ormai cancellato), Alexis dichiarava che quella era stata la prima volta che qualcuno aveva discriminato suo figlio per il fatto di essere diverso. Il commento di Alexis ottenne tanta notorietà che arrivò alle orecchie della direttrice, che si mise in contatto con la madre di William per scusarsi:

“Mi dispiace che tutto questo sia stato un gran malinteso. Non era mia intenzione, non volevo fare questo a suo figlio”.

Secondo KARK, la direttrice è in malattia e la catena di ristoranti IHOP specializzati nella colazione, ha emesso un comunicato scusandosi a nome dei suoi impiegati e affermando che farà in modo di istruire il suo personale per evitare che possano ripetersi simili situazioni:

“Tanto in IHOP che nel nostro franchise non tolleriamo azioni di qualsiasi genere che siano discriminatorie o che facciano riferimento a tale discriminazione. L'affiliato di questa località ha già contattato le persone interessate per esprimere le sue più sincere scuse e aprire un canale di comunicazione per risolvere il problema. Inoltre, il personale di questa località riceverà una formazione adeguata per garantire che tutti i suoi clienti ricevano lo stesso livello di servizio di IHOP, soprattutto in relazione a quelle persone che presentano qualche disabilità. In 60 anni, IHOP e i suoi affiliati si sono sforzati di creare un ambiente accogliente e confortevole per tutti i clienti e questo comportamento non riflette in alcun modo tale impegno”.

4KARK / YouTube

Tuttavia, il danno era ormai fatto. Sedersi a tavola e mangiare con i piedi è l'unico modo che il piccolo William conosce per alimentarsi e, dopo l'incidente, Alexis racconta che William non voleva più farlo. Per fortuna i bambini sono incredibilmente resilienti così, dopo pochi giorni, per la famiglia Bancroft tutto è tornato alla normalità.

Fonte: ABC 7 Chicago