Un'insegnante utilizza la creatività per tutelare una studentessa dal bullismo

Ispirazione

Il termine "bullismo" è di origini inglesi e sta a indicare un abuso verbale o fisico ripetuto ai danni dello stesso individuo.

Di solito è esercitato dai giovani e provoca situazioni delicate spesso difficili da gestire. Se un adulto si intromette nelle provocazioni, la vittima può diventare oggetto di attacchi più gravi e frequenti. Anche litigare o discutere col bullo può aggravare la situazione.

Kinsie Johns, insegnante in una scuola della Georgia, negli Stati Uniti, ha trovato un modo divertente per aggirare la situazione.

A post shared by Kinsie (Gurley) Johns (@kinsiejohns) on

Una delle sue alunne si lamentava del fatto che altri studenti la importunassero. La ragazza era stata aggredita verbalmente, e i bulli l'avevano presa di mira per la sua acconciatura. Fu allora che Kinsie ebbe un'idea brillante e trovò un modo diverso per difendere e proteggere la sua studentessa.

Parlò con le altre ragazze e tutte il giorno dopo si presentarono in classe con la stessa acconciatura. "È solo per dimostrare che non c'è nulla di sbagliato nell'essere diversi", scrisse la Kinsie sul suo profilo Facebook.

Le studentesse rimasero turbate dalla coincidenza, ma recepirono presto il messaggio, e dimostrarono anche sostegno verso la compagna adottando la stessa pettinatura. Anche alcuni dei ragazzi si unirono a loro.

 

 

A post shared by Kinsie (Gurley) Johns (@kinsiejohns) on

Per concludere, l'insegnante ha pubblicato una foto di due di loro in piedi una accanto all'altra con la pettinatura à la "Principessa Lea", con due crocchie ai lati della testa, ed è stato un successo. "Perché adattarsi quando si è nati per distinguersi?", ha scritto Kinsie, facendo un chiaro riferimento a Theodor Deuss Geisel, scrittore e fumettista nordamericano, conosciuto come Dr. Seuss.

Razões para acreditar

LEGGETE ANCHE: Winona Ryder da adolescente era vittima di bullismo. Anni dopo, la vita le ha offerto l’occasione di vendicarsi