Sostenibilità: cosa fare con le vecchie batterie dei cellulari

Salute e Stile di vita

Molte persone hanno un cassetto pieno di oggetti che non usano più e al giorno d'oggi è probabile trovare batterie esauste tra questi.

Se siete tra queste persone, è meglio che sappiate che non dovreste continuare ad accumulare batterie esauste nella vostra cassettiera perché esistono degli adeguati metodi di smaltimento per questo genere di materiali inquinanti. Prima di tutto, dovreste capire di che tipo sono le batterie di cui dovete sbarazzarvi e dove vengono raccolte nella vostra città.

Inutile ricordarvi che non dovreste mai, per nessuna ragione, sbarazzarvi delle batterie esaurite gettandole tra i normali rifiuti. Le sostanze contenute all'interno delle batterie possono contenere metalli pesanti, quali il mercurio, il piombo e il cadmio, nocivi sia per il pianeta che per l'uomo. Se gettate tra i rifiuti organici, potrebbero di conseguenza contaminare suolo, fiumi e falde acquifere, senza contare i danni che porterebbero alla salute dell'intera popolazione.

La buona notizia è che esiste un mercato più ampio per quanto riguarda il riciclo delle batterie dei telefoni cellulari, rispetto a quelle di qualsiasi altra apparecchiatura elettronica. Così, a causa del rapido e costante sviluppo della tecnologia, le aziende produttrici hanno già iniziato a sviluppare prodotti meno inquinanti. La cattiva notizia è che pare che solo il 10% della popolazione smaltisca i propri dispositivi in maniera appropriata.

Nonostante le batterie di nuova generazione abbiano un potenziale inquinante minore, vengono comunque prodotte con elementi tossici quali rame, manganese, ferro, alluminio, cobalto e nickel.

Il fatto è che quando si acquista un telefono nuovo, difficilmente si pensa a come disfarsi di quello vecchio. Non ci si pensa due volte prima di infilarlo in quel cassetto pieno di "vecchie cianfrusaglie" che tutti abbiamo in casa. Tuttavia, se si volesse adottare un atteggiamento più ecologico, quale sarebbe il modo migliore per sbarazzarsi di un vecchio telefono?

Ecco gli step da seguire per avere un telefono pronto per essere riciclato:

Prima di tutto, quando comprate un nuovo telefono, assicuratevi di aver trasferito tutti i vostri dati dal vecchio a quello nuovo. Poi, andate sulla voce "impostazioni" del vostro vecchio telefono e cercate l'opzione "reimposta configurazione di fabbrica". Dopo aver selezionato questa opzione, tutti i dati salvati verranno eliminati dal vostro telefono in maniera permanente.

Il passo successivo è cercare negozi e stabilimenti dove ci sia un bidone arancione, designato per la raccolta di batterie e dispositivi elettronici. Troverete questi bidoni per il riciclaggio di apparecchi elettronici all'interno di agenzie di banca, grandi catene di supermercati e/o edifici pubblici. Inoltre, qualsiasi tipo di batterie, nuove o vecchie esse siano, possono essere spedite a fornitori e negozi di assistenza tecnica autorizzati dalle case produttrici. Solitamente, le case produttrici stesse forniscono ai consumatori vie di comunicazione che facilitino il processo.

La verità è che le batterie hanno anche un valore molto alto dovuto alla presenza dei metalli e elementi chimici sopracitati. Perciò, oltre ai numerosi modi in cui le batterie possono venire riciclate, l'intero processo si può rivelare redditizio.

Diamo una ripulita ai nostri cassetti pieni di cianfrusaglie e prendiamo una posizione più rispettosa dell'ambiente! Non dimenticate di condividere queste informazioni con i vostri amici e familiari, in modo da sviluppare un comportamento più ecologico e costruire un mondo migliore tutti insieme!

LEGGETE ANCHE: 7 simboli comuni sulle bottigliette d’acqua e cosa comportano per la salute

Raccommandiamo