Nuova scoperta: sembra che l'herpes simplex e lo sviluppo dell'Alzheimer siano legati

L'Alzheimer è ancora un'incognita per gli scienziati. Tuttavia, ciò che si sa con certezza è che l'Alzheimer è una malattia neurodegenerativa e che la sua principale caratteristica è la perdita di memoria, che a sua volta influenza il comportamento e la personalità del paziente.   

Dragon Images / Shutterstock.com

Sono molti i progressi che si sono fatti nel tentativo di scoprire il motivo che scatena la malattia e nella ricerca di una cura. Anche se non esiste una spiegazione concreta della causa della demenza di Alzheimer, sono state elaborate molte teorie ed è stata collegata ad altre malattie come possibili agenti scatenanti. 

De Visu / Shutterstock.com

L'herpes e l'Alzheimer sono strettamente collegati? 

Nella ricerca pubblicata sulla rivista Neuron, alcuni scienziati ritengono che il virus dell'herpes possa essere collegato all'aumento del rischio di contrarre l'Alzheimer. 

Lighthunter / Shutterstock.com

Questa ricerca, effettuata a livello mondiale, inizialmente cercava di identificare i geni umani più attivi nello stato iniziale della malattia. 

Beate Panosch / Shutterstock.com

La ricerca ha rilevato che due sottotipi del virus dell'herpes simplex (HHV-6ª e HHV-7) comparivano in concentrazioni maggiori nel cervello dei pazienti con l'Alzheimer, a differenza di coloro che non avevano la malattia nei tessuti cerebrali. 

Nello studio ciò che gli esperti vogliono scoprire è se il virus dell'herpes è davvero in grado di sviluppare la malattia o se i pazienti contagiati rimangono più vulnerabili alle infezioni. 

Il ruolo degli antivirus

Anche in Thailandia si stanno svolgendo ricerche di questo tipo. Pubblicata sulla rivista Journal of Alzheimer Disease, una delle ricerche ha separato da un altro un gruppo di persone di più di cinquant'anni che avevano nell'organismo la presenza del virus dell'herpes di tipo 1, il tipo della malattia che colpisce le labbra, anche se molto spesso non presenta sintomi.

Andy Dean Photography / Shutterstock.com

L'altro gruppo studiato era composto da individui che non avevano segni di infezione. Risultato? Il gruppo con il virus ha dimostrato di avere il doppio della probabilità di sviluppare l'Alzheimer rispetto al gruppo sano.

kazucha / Shutterstock.com

Una curiosità nata da questo lavoro è stata il fatto che i pazienti con l'herpes che non erano stati curati avevano dieci volte più probabilità di contrarre l'Alzheimer di quelli che avevano ricevuto farmaci retrovirali (la cura per l'herpes).

Matej Kastelic / Shutterstock.com

Vale a dire che gli antivirali possono essere una chiave per combattere questa malattia. Anche se la si sta ancora studiando dettagliatamente, questa scoperta è considerata un grande progresso per la medicina. 

La cosa certa è che, in qualche modo, le due malattie sono collegate. Ma non hanno in comune sintomi né cure simili. Un vero enigma da decifrare! 

Fonte: Minha Vida, Terra, Super Abril


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.