Malattia di Crohn: quali sono i sintomi e come far sì che la patologia non peggiori

STILE DI VITA & COMMUNITY

Malattia di Crohn: quali sono i sintomi e come far sì che la patologia non peggiori

Date October 6, 2017 10:20

La malattia di Crohn è una comune malattia infiammatoria intestinale (IBD). Nella maggior parte dei casi, la patologia attacca l'intestino tenue ed il colon, ma ogni parte del tratto gastrointestinale può essere colpita. La gravità dei sintomi della malattia di Crohn può variare da persona a persona; alle infiammazioni si alternano periodi di remissione, e anche la loro durata è variabile. Secondo alcuni studi, l'incidenza della malattia di Crohn è in aumento, ma non ne sono chiari i motivi.

Nella maggior parte dei casi, la malattia di Crohn si sviluppa gradualmente. A volte, può comparire all'improvviso. Le persone affette da malattia di Crohn possono presentare i seguenti sintomi:

  • diarrea;
  • sangue nelle feci;
  • dolore e crampi addominali;
  • febbre;
  • stanchezza estrema;
  • perdita di appetito;
  • inspiegabile perdita di peso;
  • nausea
  • ulcere nella bocca;
  • sensazione di pienezza nell'intestino.

Col tempo, possono comparire anche i seguenti sintomi:

  • fistola perianale;
  • ulcere in qualunque punto del tratto gastrointestinale;
  • infiammazioni di pelle, occhi e articolazioni.

Non è chiaro cosa causi la malattia di Crohn, ma esistono prove che i seguenti fattori giochino un ruolo importante:

  • il sistema immunitario, che per errore attacca le cellule che ricoprono l'intestino o i batteri buoni che vivono al suo interno;
  • i tuoi geni - se alcuni parenti stretti (i tuoi genitori, fratelli o figli) hanno questa malattia, hai alte probabilità di prenderla anche tu;
  • fattori ambientali.

Il fumo, l'uso eccessivo di antiinfiammatori non steroidei, alcune pillole contraccettive e una dieta ricca di grassi, sono altri fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare la malattia di Crohn. Il fumo resta il più pericoloso.

Non si conoscono modi per prevenire la malattia di Crohn, e non esiste cura. Il trattamento dipende dalla gravità di ogni caso specifico. La maggior parte delle persone con questa malattia prima o poi avrà bisogno di un intervento chirurgico.

Puoi fare qualcosa per ridurre i sintomi (fino a un certo punto) e continuare a vivere appieno la tua vita:

  • dovrai modificare la dieta e le abitudini alimentari: mangiare porzioni più piccole, ma più spesso, idratarti con regolarità, limitare grassi e latticini nella dieta (e anche le fibre, se causano problemi), tenere un diario del cibo, ed evitare alimenti che fanno scattare i sintomi. Puoi anche consultare un medico per assumere integratori;
  • se il carico emotivo del vivere con una malattia cronica inizia a pesare, anche unirsi a un gruppo di supporto o andare da un terapista possono essere opzioni valide;
  • ridurre i livelli di stress, perché può far peggiorare i sintomi;
  • se fumi, smetti.

Fonte: Fonte: NIDDK, HealthLine, Mayo Clinic, WebMD

LEGGETE ANCHE: Probiotici: possono fare bene, ma non così tanto come molti pensano


Questo post ha scopi puramente informativi. Non intende sostituirsi al parere medico. Fabiosa Italia declina ogni responsabilità in merito a eventuali conseguenze derivanti da qualsiasi trattamento, procedura, esercizio fisico, cambiamenti dell’alimentazione, azione o applicazione di farmaci in seguito alla lettura delle informazioni contenute in questo post. Prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento il lettore dovrebbe consultare il proprio medico curante o un altro operatore sanitario.