Baby blues e depressione post parto: cosa si deve sapere

Salute e Stile di vita

La nascita di un bambino è un evento bellissimo; qualcosa di speciale nella vita di ogni donna. Le future mamme aspettano quel momento e attendono con ansia di incontrare il loro bambino. Ma a volte succede che una neomamma non senta solo entusiasmo e felicità. Tali emozioni possono essere rimpiazzate da ansia, paura e tristezza – sintomi di baby blues o di depressione post parto.

Non è quel che le donne si aspettano di provare, ma non è inusuale, e in queste circostanze va bene chiedere aiuto. Il baby blues inizia dopo il parto e può durare due settimane. Invece, la depressione post parto è più grave e dura molto più a lungo. Scopri di più sui loro sintomi in questo video:

Che cosa può causare la depressione post parto?

  • casi di depressione in famiglia;
  • situazioni stressanti, come difficoltà finanziarie, problemi di salute, gravidanza indesiderata ecc.;
  • se una donna aveva una carriera di successo, prima di dare alla luce un figlio. Una volta avuto il bambino, questo tipo di donna sente che libertà e successo le vengono portati via. Si sente meno sicura di sé nel nuovo ruolo di mamma e fa fatica ad accettarlo;
  • cambiamenti ormonali; si verifica un grosso calo dei livelli ormonali, che può causare sbalzi di umore, ansia e attacchi di panico.

LEGGETE ANCHE: Ha partorito una bambina con la Sindrome di Down e poi è scappata

Se uno qualunque dei sintomi sopraindicati sembra essersi manifestato, la soluzione migliore è cercare un aiuto professionale. Solo un medico può diagnosticare la depressione post parto e prescrivere un trattamento efficace. Potrebbe consistere in antidepressivi, non nocivi anche durante l'allattamento, o nel consultare uno psicologo o un terapeuta. Nel caso di baby blues, che di solito svanisce entro due settimane, ma anche nel caso di depressione post parto si consiglia di:

  • riposare abbastanza;
  • evitare alcool e droghe leggere;
  • accettare l'aiuto del partner e della famiglia;
  • prendersi del tempo per sé;
  • comunicare con altre neomamme;
  • evitare l'isolamento;
  • fare scelte di vita sane.

Questi suggerimenti potrebbero aiutarti a migliorare il tuo umore e a godere della maternità. E, in ogni caso, basta ricordare che è normale chiedere aiuto e parlare con i familiari o con il medico, ogni volta che ti senti insicura o hai paura. Prenditi cura di te!

Fonte: Fonte: mayoclinic.org, webmed.com

LEGGETE ANCHE: La depressione durante la gravidanza è più comune di quanto si possa immaginare


Questo post ha scopi puramente informativi. Non intende sostituirsi al parere medico. Fabiosa Italia declina ogni responsabilità in merito a eventuali conseguenze derivanti da qualsiasi trattamento, procedura, esercizio fisico, cambiamenti dell’alimentazione, azione o applicazione di farmaci in seguito alla lettura delle informazioni contenute in questo post. Prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento il lettore dovrebbe consultare il proprio medico curante o un altro operatore sanitario.

Raccommandiamo