Le cuffie ipotermiche possono ridurre la caduta dei capelli nelle donne che si sottopongono a chemioterapia

Salute e Stile di vita

La chemioterapia potrebbe salvarti la vita in caso di tumore, ma presenta i suoi lati negativi. Uno degli aspetti più minacciosi di questo tipo di terapia è la caduta dei capelli, specialmente per le donne. Perdere i capelli a causa della chemio potrebbe provocare mancanza di sicurezza e calo dell'autostima. Ma c'è un nuovo sistema promettente che può aiutare le donne che si sottopongono alla chemio a prevenire l'alopecia.

Brian A Jackson / Shutterstock.com

Il metodo si chiama cuffia ipotermica e funziona abbassando la temperatura del cuoio capelluto. La cuffia ipotermica viene utilizzata nelle nazioni europee da parecchio tempo e ora sta diventando sempre più popolare negli Stati Uniti. L'agenzia statunitense Food and Drug Administration ha già approvato una marca di cuffia ipotermica, mentre un'altra è in corso di revisione.

Le cuffie ipotermiche abbassano bruscamente la temperatura del cuoio capelluto provocando una vasocostrizione, che riduce il flusso di sangue ai follicoli durante il picco di concentrazione del farmaco chemioterapico, e di conseguenza ne limita l'assorbimento a livello cellulare. Questo metodo potrebbe aumentare le probabilità di prevenire la caduta dei capelli nei pazienti.

Monkey Business Images / Shutterstock.com

Secondo alcuni studi minori, le cuffie ipotermiche si sono rivelate abbastanza efficaci per il 50%-60% delle donne che le hanno usate. Presentano anche alcuni effetti collaterali, come cefalea, disturbi al collo e alle spalle e sensazione di freddo.

Mayo Clinic, un istituto di cura rinomato negli Stati Uniti e all'estero, utilizza già le cuffie ipotermiche per aiutare le donne a prevenire la caduta dei capelli. Ciascuna seduta ha un costo di 400 dollari e, secondo quanto riportato, ha una percentuale di successo del 70%-80%. Una delle donne soddisfatte del risultato è Kristin Ferguson.

Ferguson si è sottoposta al trattamento con la cuffia ipotermica durante la chemioterapia per combattere il cancro al seno. Non voleva che i figli pensassero che avesse un problema grave. Ferguson ha detto: “Ho tre ragazzi e speravo che loro non si accorgessero della mia malattia”. Come si evince dalle foto, la cuffia ipotermica ha funzionato alla perfezione! La Ferguson spera che la sua storia incoraggi altre donne a lottare contro il cancro. Ha detto: “Se diventa accessibile a tutti, spero che la usino, perché ne vale davvero la pena".

Fonte: WebMD, Headcovers Unlimited, NPR, Action News Jax 

LEGGETE ANCHE: 3 ingredienti che dovrebbero essere aggiunti allo shampoo dal pH neutro per rivitalizzare i capelli fragili


È importante sottolineare che tutte le informazioni contenute su Fabiosa Italia sono puramente a scopo INFORMATIVO e in nessun caso devono essere considerate come un consulto, una diagnosi o un trattamento medico professionale. Rivolgetevi sempre al vostro medico; non ignorate né rimandate un consulto medico a seguito di informazioni apprese su questo sito.

Raccommandiamo