Donna con tumore al seno diffonde un messaggio sull'importanza della diagnosi precoce

Ispirazione

La nostra salute e le nostre vite sono le cose più preziose che abbiamo. Ed è nostro dovere prenderci cura di noi stessi e non ignorare nessun campanello d'allarme. Perché talvolta perfino poche settimane di ritardo potrebbero avere un impatto negativo sulle nostre vite.

Jeanae's Melange ha condiviso recentemente la storia della sua diagnosi di tumore al seno. È emerso che aveva una forma aggressiva di cancro. I medici hanno sviluppato un piano terapeutico comprendente sei cicli di chemio, diciannove cicli di farmaci, una terapia ormonale e altre procedure.

Di recente mi è stato diagnosticato un tumore al seno, e vorrei condividere la mia storia con voi. Prima della diagnosi, pensavo di fare tutto ciò che era necessario per prendermi cura della mia salute. Conducevo uno stile di vita attivo andando regolarmente in palestra e seguendo un'alimentazione sana, e a quarant'anni ho iniziato a sottopormi alla mammografia annuale. Pensavo che ciò fosse abbastanza.

A causa di una mammografia dall'esito dubbio dovevo ripetere l'esame a distanza di sei mesi, ma dopo solo tre mesi ho notato qualcosa di molto strano nel mio corpo. I sintomi che si sono manifestati hanno indotto il mio medico a prescrivermi una tac e il nodulo è stato scoperto solo un giorno prima del controllo previsto. Il 3 Luglio i risultati della biopsia hanno confermato il mio timore. Avevo il cancro al seno.

Come la mammografia può essere di aiuto per sconfiggere il cancro al seno?

Sebbene la mammografia da sola non prevenga il tumore al seno, aiuta a scoprire la malattia nella sua fase iniziale. Secondo Breastcancer.org, la diagnosi precoce del cancro al seno aiuta a ridurre il rischio di mortalità di circa il 30%.

E quando il cancro viene diagnosticato nella fase iniziale, non solo ci sono maggiori probabilità di sconfiggerlo, ma anche di evitare la mastectomia, un intervento chirurgico che prevede l'asportazione del seno, per evitare la diffusione delle metastasi in altre parti del corpo.

Il problema principale è che i risultati della mammografia non sono sempre accurati al 100%. Potresti ottenere un falso negativo o un falso positivo, ecco perché è molto importante sottoporsi a questo esame a cadenza regolare. Pertanto, talvolta, si rendono necessarie altre procedure, come l'ecografia o la risonanza magnetica.

Oltre alla mammografia, è importante anche l'autopalpazione del seno e farsi visitare da medici specialisti.

Ricorda che lo screening mammario è fondamentale per la prevenzione del cancro al seno e di non ignorare nessun campanello d'allarme. Diffondi la conoscenza di questo problema, affinché anche le altre donne della tua famiglia e le tue amiche possano avere più cura di se stesse.


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.