Cinque segni visibili dell’invecchiamento e come fare per nasconderli

STILE DI VITA & COMMUNITY

Cinque segni visibili dell’invecchiamento e come fare per nasconderli

Data 12 novembre 2017

La maggior parte di noi inizia a preoccuparsi quando nota la comparsa di rughe o di altri segni d’invecchiamento. Ebbene, ogni persona è bella a qualunque età e l’invecchiamento è parte della vita, per cui non si può evitare. Esistono tuttavia metodi per rallentare questo processo e contrastare i primi segni che ci fanno sembrare più mature di quanto non siamo in realtà.

Ecco i segni dell’invecchiamento più visibili e come fare per combatterli.

1. Diradamento dei capelli

Gravidanza, parto, alcune medicine e stress costante possono causare una temporanea caduta dei capelli, mentre i cambiamenti ormonali che avvengono in menopausa possono portare al diradamento permanente. Se state vivendo questo problema, rivolgetevi al vostro medico per farvi prescrivere delle analisi del sangue. Alcuni problemi di salute come il lupus, i disturbi della tiroide o l’anemia possono esserne la causa. La caduta dei capelli è solitamente un segnale che qualcosa non va nel nostro organismo, per cui dev'essere tenuta in seria considerazione. Ci sono trattamenti e prodotti per la cura dei capelli che possono migliorare la situazione, ma è necessario capire perché si stia verificando.

2. Ginocchia e gomiti rugosi

Nessuno vuole avere le ginocchia o i gomiti come quelli di un elefante, ma la pelle poco tonica produce rughe e spesso compaiono chiazze disidratate a causa dell’età. Questi segni dell’invecchiamento possono essere corretti in modo molto semplice. Potete dare sollievo alla pelle secca applicando con regolarità una crema idratante contenente urea o lattato d’ammonio. Questi ingredienti superano la barriera cutanea e idratano la pelle. Inoltre, potete esfoliare la pelle con un guanto o con il vostro prodotto di bellezza preferito. Ecco per voi altre soluzioni interessanti:

3. Rughe e linee sottili

Le rughe e le linee sottili intorno agli occhi e alla bocca compaiono a causa della perdita di collagene e di elasticità, ma è facile prevenirle. I cosmetologi consigliano di aggiungere antiossidanti ai normali prodotti di bellezza, poiché aiutano a combattere i radicali liberi. L’uso regolare di una crema per il contorno occhi altamente idratante può ritardare la comparsa delle rughe in quest'area delicata del viso. E non dimenticate la protezione solare. Il vostro dermatologo potrebbe anche consigliarvi il Botox o il Dysport per prevenire la formazione di nuove linee e per minimizzare quelle già esistenti.

4. Iperpigmentazione

Le macchie scure possono essere causate da vari fattori. Usare uno schermo solare per proteggere la pelle dai raggi UV è essenziale, ma esistono anche altri trattamenti che possono fare la differenza. Si possono ridurre le macchie solari con l’idrochinone, una molecola che interrompe la produzione di pigmento. Il vostro medico potrebbe anche optare per un laser leggero in caso di macchie più profonde.

5. Macchie sulle mani

Quando invecchiamo, la riduzione del collagene si manifesta con una minore pienezza della pelle, rendendo le vene più visibili. Iniziano anche a comparire macchie scure e altre conseguenze dell’esposizione al sole. I dermatologi consigliano di applicare con regolarità lo schermo solare sul dorso delle mani per evitare di danneggiare ulteriormente la pelle. È inoltre importante mantenere la cute ben idratata. I trattamenti laser e la terapia fotodinamica possono essere efficaci nell'eliminare le macchie scure.

Fonti: Health, TheActiveTimes, NewBeauty

LEGGETE ANCHE: Miele e olio d’olivo: un rimedio casalingo per combattere le fastidiose smagliature


Questo post ha scopi puramente informativi. Non intende sostituirsi al parere medico. Fabiosa Italia declina ogni responsabilità in merito a eventuali conseguenze derivanti da qualsiasi trattamento, procedura, esercizio fisico, cambiamenti dell’alimentazione, azione o applicazione di farmaci in seguito alla lettura delle informazioni contenute in questo post. Prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento il lettore dovrebbe consultare il proprio medico curante o un altro operatore sanitario.