La polizia ha risposto a una chiamata ma, anziché un crimine, ha trovato una coppia sola che cercava compagnia

Ispirazione

La solitudine degli anziani

Un recente studio condotto dall'Università della California di San Francisco ha indicato che più del 40 percento degli anziani soffre regolarmente di solitudine. È diventata una vera malattia dei nostri tempi. La sensazione di isolamento e scollegamento da amici, comunità e famiglia ha un impatto negativo sulla salute delle persone. La solitudine può minacciare la salute quanto fumare quindici sigarette al giorno.

Ruslan Guzov / Shutterstock.com

A quanto pare, la solitudine aumenta il rischio di sviluppare vari disturbi della memoria, compresa la demenza senile. Allo stesso tempo, essere socialmente attivi può aiutare a mantenersi in buona salute e a sentirsi felici. Ecco perché è molto importante aiutare gli anziani a combattere l'isolamento sociale. Questa storia dimostra che è possibile.

Tutti possono fare la differenza

Qualcuno riferì di aver sentito gridare e piangere nella zona Appia, a Roma.

Quattro agenti arrivarono sul posto, ma quello che trovarono spezzò loro il cuore. Non c'erano ladri e non si stava commettendo alcun crimine. Gli agenti trovarono il novantaquattrenne Michele e la sua ottantaquattrenne moglie, Jole.

Jole e Michele stavano piangendo perché soffrivano di "solitudine incurabile" e perché oggi, nelle notizie, c'è tanto odio. Sono marito e moglie da quasi settant'anni ed è passato un sacco di tempo dall'ultima volta che qualcuno è andato a trovarli.

Mentre aspettavano che arrivasse un'ambulanza per assistere l'anziana coppia, un agente andò in cucina e preparò un piatto di pasta per Jole e Michele. I poliziotti documentarono questo momento toccante sulla loro pagina Facebook.

Quella sera, gli agenti passarono del tempo a socializzare con Jole e Michele che, per una volta, non avvertirono quella soffocante solitudine.

Per favore, condividi questo articolo con i tuoi amici e familiari!

Raccommandiamo