Melanoma: incidenza, fattori di rischio e come riconoscerlo

Salute e Stile di vita

Che cos'è il melanoma e quanto è comune?

Il melanoma è un tipo di cancro della pelle che ha origine dai melanociti; queste sono le cellule che producono la melanina, il pigmento che dà colore alla pelle. Il melanoma normalmente si forma sulla pelle, ma si riscontra anche negli occhi e in altri organi. Il melanoma è il meno comune tra i cancri della pelle (è responsabile di circa il 2% di tutti i casi di cancro alla pelle), ma è il più pericoloso di tutti e si diffonde molto in fretta.

Secondo il National Cancer Institute, circa il 2,2% della popolazione svilupperà un melanoma alla pelle nel corso della propria vita; inoltre, l'etnia caucasica è 20 volte più soggetta al melanoma rispetto agli afroamericani.

Come la maggior parte delle tipologie di cancro, il melanoma può essere curato con successo se diagnosticato nei suoi primi stadi.

Come riconoscere il melanoma?

Il melanoma può svilupparsi in ogni punto del tuo corpo, ma le aree maggiormente colpite sono quelle più esposte al sole, come viso, le spalle e gli arti. Le aree meno colpite sono le piante dei piedi, i palmi delle mani e il letto ungueale; quest'ultima è la zona dove gli afroamericani tendono a sviluppare il melanoma. I melanomi possono anche svilupparsi negli occhi e in altre membrane e mucose (come nel naso, nella bocca, nel tratto urinario e in quello digestivo).

Mayo Clinic suggerisce un metodo molto semplice da memorizzare per ricordarsi come appare un melanoma (ABCDE):

  • A sta per forma asimmetrica. I nei con forma irregolare possono indicare melanoma;
  • B sta per bordi irregolari. I bordi del melanoma sono di solito frastagliati;
  • C per cambio di colore. I nei dei melanomi hanno differenti colori e sfumature; sono normalmente marroni o neri, ogni tanto rosa, marroncini o anche bianchi;
  • D sta per diametro. I nuovi nei o quelli esistenti che crescono oltre i 6 millimetri possono essere melanomi;
  • E sta per evoluzione. I melanomi possono cambiare dimensione, forma e colore nel tempo. Possono anche prudere o sanguinare.

Contatta il tuo medico se noti cambiamenti inusuali nella tua pelle.

Quali sono i fattori di rischio per il melanoma?

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di melanoma. Tra questi ricordiamo:

  • la pelle chiara;
  • gravi ustioni solari pregresse;
  • eccessiva esposizione ai raggi UV (che siano originati dal sole o dalle luci dei lettini abbronzanti);
  • vivere vicino all'equatore o a alte altitudini;
  • avere molti nei o alcuni inusuali;
  • una storia familiare con melanomi;
  • avere il sistema immunitario compromesso.

Come si può ridurre il rischio di melanoma?

Non esiste una strada per scongiurare completamente il rischio di melanoma, ma di sicuro esistono alcuni modi per ridurre il rischio di contrarlo; in particolare, seguire i seguenti consigli:

  • cercare di stare all'ombra quando il sole è più intenso (dalle 10 del mattino alle 4 del pomeriggio);
  • indossare vestiti protettivi, cappelli larghi e occhiali da sole quando si sta al sole;
  • mettere la crema solare con alto fattore di protezione (SPF), 30 o maggiore, prima di uscire;
  • evitare di usare lettini abbronzanti e lampade;
  • esaminare regolarmente la propria pelle e contattare il medico in caso di cambiamenti strani.

Fonte: Mayo Clinic, WebMD, American Cancer Society

LEGGETE ANCHE: 7 sintomi dei tumori cutanei che non appaiono sulla pelle


Questo post ha scopi puramente informativi. Non intende sostituirsi al parere medico. Fabiosa Italia declina ogni responsabilità in merito a eventuali conseguenze derivanti da qualsiasi trattamento, procedura, esercizio fisico, cambiamenti dell'alimentazione, azione o applicazione di farmaci in seguito alla lettura delle informazioni contenute in questo post. Prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento il lettore dovrebbe consultare il proprio medico curante o un altro specialista.

Raccommandiamo