James Cameron parla della morte di Jack in "Titanic"

Celebrità

L'epico "Titanic" di James Cameron

"Titanic" è un film epico ed è stato spesso considerato uno dei migliori in assoluto. È uscito vent'anni fa. Il motion capture aveva per protagonisti Leonardo DiCaprio e Kate Winslet, nei ruoli rispettivamente di Jack e Rose. Vent'anni dopo, la domanda sulle labbra di milioni di fan rimane ancora: "Potevano Jack e Rose salire entrambi su una scialuppa o restare entrambi aggrappati alla porta galleggiante, dopo l'affondamento del Titanic?"

La storia d'amore di Jack e Rose

Jack Dawson e Rose Dewitt Bukater erano amanti appartenenti a due classi sociali diverse che s'incontrarono e s'innamorarono sulla sventurata nave. La loro love story ha fatto da sfondo al film, culminato con l'affondamento della nave. Tutto finì quando Jack sacrificò la propria vita per Rose, permettendole di rimanere aggrappata a una porta galleggiante, e di tenersi fuori dall'acqua ghiacciata.

Perché Rose non condivise la porta con Jack

"Potevano Jack e Rose salire entrambi su una scialuppa o restare entrambi aggrappati alla porta galleggiante, dopo l'affondamento del Titanic?" È la domanda che tormenta molti fan del film. James Cameron, il regista di Titanic, durante un'intervista a Vanity Fair ha finalmente risposto. Gli è stato chiesto:

Perché Rose non fa spazio a Jack sulla porta?

Lui ha risposto che la morte di Jack faceva parte della sceneggiatura. Poi ha risolto la questione della domanda circa il fatto che la porta avrebbe potuto ospitarli entrambi, affermando che:

Sono stato in acqua col pezzo di legno mettendoci gente sopra per circa due giorni, rendendolo forte abbastanza da sostenere completamente una sola persona, vale a dire che lei non sarebbe minimamente stata immersa nell'acqua a meno due gradi, così da poter sopravvivere per tre ore fino all'arrivo della nave di salvataggio. [Jack] non sapeva che lei sarebbe stata salvata un'ora dopo; ... E abbiamo programmato molto, molto bene ciò che vedete nel film perché credevo, all'epoca, e credo ancora, che è ciò che sarebbe servito a una persona per sopravvivere.

La morte di Jack era necessaria per la seguente ragione:

Se fosse sopravvissuto, il finale del film non avrebbe avuto senso... Quindi, che andasse così o che gli crollasse addosso un camino, sarebbe comunque successo. Si chiama arte, le cose accadono per ragioni artistiche, non per ragioni fisiche.

Così, finalmente, tutti quanti sappiamo la verità. Per favore, condividi questo post con i tuoi amici. Magari questa domanda tormenta anche loro.

Raccommandiamo