Tre comuni sintomi dell'artrite gottosa e misure preventive per questo doloroso disturbo

Salute e Stile di vita

Hai mai sentito parlare della gotta? Nell'antichità, questa malattia era chiamata "malattia dei re", perché era associata al mangiare ricchi pasti e bere vino, cosa che la gente normale non poteva permettersi. Oggi, la gotta è piuttosto comune, ma che cos'è?

La gotta è una forma di artrite collegata ad elevati livelli di acido urico nel sangue. Secondo gli esperti, negli Stati Uniti più di otto milioni di persone soffrono di gotta.

Gli uomini sono più inclini delle donne a sviluppare questa malattia. Le donne sono più vulnerabili dopo la menopausa. Inoltre, gli uomini con pressione alta o sovrappeso sono particolarmente soggetti alla gotta. Se assumono regolarmente diuretici tiazidici, il rischio è ancora maggiore.

Comuni sintomi della gotta

Nell'artrite gottosa, un'eccessiva quantità di acido urico nel sangue porta alla formazione di cristalli affilati nelle articolazioni. Il posto più comune dove ciò si verifica è l'alluce. Un attacco di gotta può durare dai tre ai dieci giorni, ma i primi giorni sono i più dolorosi. Solitamente, la gotta colpisce un'articolazione alla volta. I focolai possono ridursi anche senza farmaci, ma gli attacchi possono tornare dopo diversi mesi o anni. Puoi parlare con il tuo medico circa esami del sangue e delle urine per valutare il tuo possibile rischio di gotta.

I più comuni segni e sintomi della gotta includono i seguenti:

  1. Intenso e improvviso dolore ad un'articolazione che solitamente inizia nel cuore della notte.
  2. Indolenzimento: l'articolazione colpita può anche diventare calda e arrossata.
  3. Rigidità e gonfiore dell'articolazione.

Se non curata, solitamente comporta serie complicazioni. I cristalli di acido urico possono provocare problemi a reni e articolazioni. Inoltre, l'accumulo di acido urico può creare calcoli ai reni.

Prevenire la gotta

Adottare uno stile di vita sano è parte essenziale di un efficace piano di cura.

Se sei incline alla gotta o questo disturbo è presente nella tua famiglia, dovresti effettuare alcuni cambiamenti nell'alimentazione. Alcol, grassi e alcuni alimenti possono aumentare il livello di acido urico nell'organismo, soprattutto negli uomini.

Alimenti da evitare o limitare se soffri di artrite gottosa:

  • bevande alcoliche;
  • asparagi;
  • fagioli secchi;
  • aragoste;
  • funghi;
  • sardine;
  • capesante;
  • gamberetti;
  • bevande zuccherate;
  • piselli secchi;
  • carne rossa.

L'alcol, soprattutto la birra, può anche innescare un attacco. Bere sufficiente acqua è una misura necessaria per prevenire questo disturbo, dato che molta acqua aiuta a liberare l'organismo dall'acido urico.

Uno studio ha dimostrato che persone che avevano ricevuto una diagnosi di gotta avevano il 35% in meno di possibilità di avere un attacco di gotta consumando ciliegie o estratto di ciliegia. Gli scienziati ritengono che la frutta possa ridurre i livelli di acido urico nel sangue.

Solitamente, la gotta colpisce quando non te lo aspetti, ma fortunatamente questo disturbo è curabile. Con un trattamento tempestivo ed adeguato, infiammazione e dolore scompaiono dopo qualche giorno, ma possono ripresentarsi in qualsiasi momento. Attacchi ripetuti sono comuni se il livello dell'acido urico non viene tenuto sotto controllo. Sane abitudini di vita, dieta inclusa, possono aiutare a prevenire l'aggravarsi della malattia.

Fonte: Health, Arthritis, WebMD

LEGGETE ANCHE: 9 sintomi e segnali iniziali dell’artrite reumatoide


Questo post ha scopi puramente informativi. Non intende sostituirsi al parere medico. Fabiosa Italia declina ogni responsabilità in merito a eventuali conseguenze derivanti da qualsiasi trattamento, procedura, esercizio fisico, cambiamenti dell’alimentazione, azione o applicazione di farmaci in seguito alla lettura delle informazioni contenute in questo post. Prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento il lettore dovrebbe consultare il proprio medico curante o un altro operatore sanitario.