Robbie Williams ha passato sette giorni in terapia intensiva a causa di "anomalie" cerebrali

Robbie Williams, il cantante e cantautore inglese ed ex componente dei Take That, gode di un successo enorme come solista, con album pluripremiati e singoli in cima alle classifiche. L'artista, che alcuni mesi fa ha cancellato la tournée in Russia, finalmente parla del vero motivo alla base di quella decisione.

gettyimages

Il concerto di Zurigo: è così che è iniziato tutto

Il cantante, che si è esibito per l'ultima volta a Zurigo, racconta che i primi sintomi si sono manifestati proprio mentre era nel backstage a Zurigo, durante il suo faticoso tour.

Mi sentivo il braccio paralizzato e continuava ad uscirmi la bava dal lato della bocca.

gettyimages

Ha raccontato anche che aveva mal di testa e non riusciva a respirare. Chiamarono un medico nel camerino per visitarlo. Dopo lo spettacolo, tuttavia, i sintomi non si attenuarono, pertanto Robbie decise di sottoporsi a un checkup prima di proseguire il tour.

Dal tour a sette giorni in terapia intensiva

Robbie andò a Londra per fare alcuni esami e dai risultati emerse qualcosa di più serio del previsto.

Mi sono sottoposto agli esami del sangue e a varie ecografie, tra cui quelle del cuore e del cervello e sono emerse delle anomalie, incluso qualcosa nel cervello che sembrava sangue.

Per questo motivo fu trasferito immediatamente in terapia intensiva e fu costretto a cancellare il tour. La moglie Adya non poteva essere al suo fianco, perché in quel momento doveva occuparsi dei loro due bambini, ma Robbie ha ricevuto le cure migliori nella struttura ospedaliera.

gettyimages

Dopo sette giorni è stato dimesso, ma gli specialisti gli hanno raccomandato di prendersi maggiormente cura della sua salute.

Chi è Robbie Williams

Robert Williams, 43 anni, è diventato famoso come componente della band giovanile all'inizio degli anni '90. La sua successiva uscita dal gruppo non ha ostacolato la sua ascesa alla notorietà, infatti ha avuto una notevole carriera di successo come cantante solista.

gettyimages

Vincitore di molti premi e membro della "UK Music Hall of Fame", Robbie è considerato uno degli artisti che vende di più al mondo ed è entrato nel Guinness dei primati dopo aver venduto 1,6 milioni di biglietti per il tour mondiale del 2006 nel giro di ventiquattro ore.

Dopo aver passato alcuni giorni in terapia intensiva, il cantante è ora felice di dedicarsi alla famiglia e di seguire il consiglio del medico di andarci piano. Ha affermato che questa esperienza lo ha aiutato a vedere la vita da un'angolazione differente e ora presterà più attenzione alla sua salute.