Depressione e disturbo bipolare: le 5 differenze principali tra le due patologie

Salute e Stile di vita

A volte diagnosticare un disturbo mentale è complicato. Non esistono esami che i medici possono utilizzare per affermare con certezza che qualcuno sia affetto da una malattia mentale, ad esempio da depressione. Tuttavia, talvolta viene usata l'imaging cerebrale (diagnostica per immagini) per osservare l'attività del cervello e individuare anomalie in pazienti con disturbi mentali.

I professionisti della salute mentale devono affidarsi alle proprie osservazioni sul comportamento del paziente, e dare conto a lui e ai suoi parenti su ciò che sta accadendo. Questa è la ragion per cui chi fa una diagnosi a volte non riesce a farsi un quadro completo della situazione, e il disturbo bipolare e la depressione unipolare possono essere confusi.

Cos'è la depressione?

Non è esattamente chiaro quante persone soffrano di depressione, ma si pensa che sia il disturbo mentale più diffuso. I sintomi della depressione sono i seguenti:

  • persistente sensazione di tristezza, vuoto e disperazione;
  • perdita di interesse per attività in precedenza considerate piacevoli;
  • stanchezza, livelli ridotti di energia;
  • cambiamenti nelle abitudini del sonno (difficoltà ad addormentarsi, a dormire tutta la notte senza svegliarsi o dormire troppo);
  • cambiamenti nelle abitudini alimentari (sia nell'abbuffarsi che nel mangiare meno);
  • discorsi e movimenti rallentati;
  • sensazioni di ansia senza motivo apparente;
  • problemi d memoria, di concentrazione e nel prendere decisioni;
  • sintomi fisici, come mal di testa, dolori muscolari e problemi di digestione;
  • pensieri di morte e autolesionismo.

Cos'è il disturbo bipolare?

Il disturbo bipolare, una volta chiamato "depressione maniacale", è la condizione attraverso la quale un individuo va incontro a oscillazioni estreme nell'umore, nei livelli di energia e nei comportamenti. Nelle persone affette da disturbo bipolare si alternano episodi maniacali e depressivi.

Negli individui affetti da disturbo bipolare di tipo I, i sintomi maniacali e depressivi sono solitamente di uguale gravità, ma gli episodi depressivi durano più a lungo. Nelle persone affette da disturbo bipolare di tipo II, i sintomi depressivi risultano essere sempre più lunghi, ed hanno una forma meno grave di mania detta ipomania. 

Nelle persone con disturbo ciclotimico, i sintomi maniacali e depressivi sono meno gravi rispetto al disturbo bipolare di tipo I e II.

Durante un episodio depressivo, le persone bipolari manifestano gli stessi sintomi delle persone affette da depressione unipolare, ma in maniera più grave.

Durante un episodio maniacale, possono presentarsi i seguenti segnali e sintomi:

  • avere molta energia;
  • necessità di dormire meno;
  • comportamento strano, sensazione di sentirsi in cima al mondo;
  • irritabilità e stati di agitazione elevati;
  • progettare e mettere in pratica tante cose;
  • avere una esagerata percezione delle proprie capacità;
  • parlare veloce, spostarsi da un soggetto all'altro, idee galoppanti;;
  • assumere comportamenti rischiosi o irrazionali, come lo shopping sfrenato, il gioco d'azzardo, il sesso spericolato e la guida in stato di ebbrezza;
  • in alcuni casi, allucinazioni e fissazioni.

Differenze tra disturbo bipolare e depressione

Il disturbo bipolare e la depressione hanno molte cose in comune, ma sono anche due patologie separate con molte differenze.

Qui di seguito, ecco le differenze principali tra disturbo bipolare e depressione:

  1. Età dell'insorgenza: il disturbo bipolare solitamente inizia a manifestarsi nell'adolescenza e nella prima età adulta, mentre la depressione può colpire un individuo a qualsiasi età.
  2. Durata: il disturbo bipolare è una condizione permanente, mentre la depressione, in alcuni casi, può essere curata.
  3. Il numero delle persone affette: non si sa con esattezza quante persone siano affette da disturbo bipolare e quante da depressione, ma quest'ultima è nota per essere più diffusa. Il disturbo bipolare colpisce circa il 2.5% della popolazione. La depressione può colpire fino a una persona su cinque (o anche più), nel corso della vita.
  4. Sintomi: le persone affette da depressione non hanno episodi maniacali, l'umore è relativamente costante. I bipolari hanno episodi sia maniacali (o ipomaniacali) che depressivi.
  5. Trattamento: entrambe le condizioni solitamente vengono trattate con una combinazione di psicoterapia e farmaci. La depressione di solito viene curata con farmaci chiamati antidepressivi, mentre i bipolari assumono antidepressivi solo in presenza di episodi depressivi. Possono inoltre assumere stabilizzatori dell'umore e farmaci antipsicotici per trattare i sintomi maniacali.

Fonte: WebMD, HealthLine, Medical News Today


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.