Eczema atopico: sintomi, cause scatenanti e come trattarlo

Salute e Stile di vita

Cos'è l'eczema atopico e quanto è diffuso?

La dermatite atopica (eczema atopico) è una condizione nella quale la pelle diventa secca, pruriginosa e irritabile. Si manifesta per la prima volta prima dei cinque anni, ma può svilupparsi a qualsiasi età. I suoi sintomi possono andare e venire. La condizione è estremamente diffusa e si stima che 17.8 milioni di persone negli Stati Uniti ne siano affetti. La cute colpita da eczema atopico richiede un'attenzione particolare.

Quali sono i sintomi dell'eczema atopico?

I sintomi dell'eczema atopico includono quanto segue:

  • pelle secca e pruriginosa;
  • infiammazione e irritazione delle aree della pelle colpite e aggravate dal grattarsi;
  • piccole escrescenze che possono espellere liquidi per poi formare croste;
  • pelle dura, ispessita e squamosa provocata da eruzioni cutanee ricorrenti.

I sintomi possono variare in base alla gravità. Nei casi lievi, solo una piccola area è interessata, non è troppo pruriginosa e può essere trattata con un idratante. Nella forma grave vengono colpite aree più vaste della pelle che diventano molto pruriginose, e idratarle non è sufficiente a risolvere il problema.

Le aree in cui si sviluppano comunemente eruzioni cutanee dipendono dall'età. I neonati, solitamente, hanno eruzioni cutanee sul viso, sul cuoio capelluto, sulla parte anteriore delle ginocchia e sul retro dei gomiti. I bambini sviluppano eruzioni cutanee sul collo, sui polsi, sulle gambe, sulle caviglie, nelle pieghe dei gomiti o delle ginocchia e tra i glutei.

Gli adulti tendono ad avere eruzioni cutanee nelle pieghe dei gomiti o delle ginocchia e sulla nuca.

Cosa causa l'eczema atopico?

Non è chiaro esattamente quale sia la causa scatenante. La parola "atopico", presente nel nome della condizione, sta ad indicare la sua relazione con le allergie. Le persone che hanno una storia familiare di allergie hanno maggiori possibilità di sviluppare l'eczema atopico.

Ci sono alcuni fattori che possono scatenare una riacutizzazione o peggiorarla, e includono:

  • allergeni, ad esempio polline, pelo e acari della polvere;
  • clima secco e freddo;
  • saponi e detergenti aggressivi;
  • stress;
  • sudorazione.

Come viene trattato l'eczema atopico?

Il medico può prescrivere corticosteroidi topici o orali, antistaminici o altri farmaci per alleviarne i sintomi.

I consigli per il trattamento casalingo che può aiutare a prevenire una riacutizzazione o ad alleviarne i sintomi, includono:

  • idratare con regolarità la pelle con creme e/o unguenti;
  • identificare le cause scatenanti e cercare di evitarle;
  • imparare a resistere alla tentazione di grattare la zona interessata, in quanto lo sfregamento potrebbe provocare infiammazioni e infezioni;
  • evitare di grattarsi durante la notte indossando guanti di cotone (idratare le mani prima di metterli);
  • non fare la doccia o il bagno con acqua calda, ma con acqua tiepida per 10-15 minuti;
  • provare ad aggiungere farina d'avena colloidale che si dice ne allevia i sintomi;
  • se l'aria in casa è secca, accendere il deumidificatore;
  • evitare di indossare indumenti realizzati con materiali sintetici.

Fonte: Fonte: Mayo Clinic, WebMD, HealthLine


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo