Cane adottato aiuta a perdere peso: una coppia ha perso 36 kg insieme passeggiando con il cane

Animali

Anne e Vic Tenaglia si offrirono per la prima volta come famiglia adottiva del pitbull terrier Jingle, un cane che soffriva di ansia. Era stato salvato da un ring di combattimento insieme ad altri undici cani. Quando arrivò alla Brandywine Valley SPCA, era ferito, ansioso e si mordeva la coda. 

Gli operatori della Brandywine Valley SPCA chiesero alla coppia di tenere Jingle come sistemazione di emergenza per aiutare il cane a rilassarsi e curare le ferite. Inizialmente i coniugi Tenaglia non erano molto convinti di poter allevare un pitbull terrier, dato che Anne era anche preoccupata del suo livello di stress. Ciononostante, lo portarono a casa.

Anne ricorda:

Abbiamo avuto bisogno di infinita pazienza; rosicchiava le porte e distruggeva collari elettronici e fasce mediche. Ogni giorno, per sei settimane, siamo stati costretti a tornare in clinica per nuove medicazioni della ferita alla zampa. Ma ci ha dimostrato gratitudine e grinta. Non ha mai ringhiato durante il cambio delle medicazioni o durante l'assunzione di farmaci. Durante gli undici mesi in cui lo abbiamo tenuto, siamo rimasti sorpresi dal suo cambiamento; da terrorizzato e codardo è divenuto sicuro di sé e socievole.

Quando Jingle si sentiva ansioso, l'unica cosa che poteva calmarlo era camminare. Dopo una lunga passeggiata, non aveva voglia di mordersi la coda. La coppia passeggiava con lui nel parco tre o quattro volte al giorno, per un percorso totale che andava dai tre agli otto chilometri al giorno.

Anne e Vic Tenaglia erano entrambi in sovrappeso e avevano problemi cardiaci, quindi questo nuovo regime ha cambiato completamente la loro vita. Anne ha anche partecipato a una maratona di cinque chilometri.

I nostri cardiologi erano entusiasti del fatto che avessimo perso 36 kg dall'arrivo di Jingle. Il loro consiglio? Continuare a passeggiare col cane per stare lontano dall'ospedale.

Dopo un anno, quando Jingle divenne idoneo per l'adozione, la coppia lo rese membro ufficiale della famiglia.

Anne ha detto:

Noi abbiamo salvato la sua vita, ma è giusto sottolineare che lui ha salvato le nostre. I miei muscoli sono più sviluppati e non devo più assumere antidolorifici e altre robe del genere. Mi ha aiutato col mio peso e con il mio cuore.

Jingle ha anche aiutato la BVSPCA a vincere una sovvenzione di 5.000 dollari con il saggio sul racconto che Anne ha scritto su di lui.

Oggi i Tenaglia conducono uno stile di vita più attivo e si divertono a rincorrere i loro nipoti.

Raccommandiamo