Una mamma ha quasi perso la figlioletta di 15 mesi dopo averle applicato un gel per la dentizione e ora sta mettendo in guardia i genitori da questo prodotto

Come ben sappiamo, alcuni farmaci che gli adulti assumono non dovrebbero essere somministrati ai bambini piccoli perché potrebbero causare gravi effetti collaterali. Tra questi farmaci c'è la benzocaina, un anestetico locale contenuto in alcuni gel e creme topiche e altri prodotti per alleviare il dolore (è spesso utilizzato in odontoiatria).

Danielle Kapetanovic, mamma trentaquattrenne della Virginia, ha vissuto in prima persona una drammatica esperienza con un farmaco, e adesso sta mettendo in guardia i genitori di altri bambini sul suo utilizzo.

Non amo mettere in piazza informazioni di carattere personale, ma sento di dover mettere in guardia gli altri genitori sul rischio che potrebbero incorrere utilizzando Baby Orajel.

Chloe ha quindici mesi e sta mettendo i primi dentini. Un conoscente mi ha consigliato di provare ad applicarle Baby Orajel sulle gengive per alleviare il dolore. Come si evince dalla foto, ho comprato quello per la notte e le ho applicato il gel prima che si addormentasse. Le istruzioni raccomandano di utilizzarne una quantità inferiore alle "dimensioni di un pisello", e così ho fatto. Chloe è diventata immediatamente rossa, ha cominciato a scalciare, ha gridato una o due volte e dieci/quindici secondi dopo averle applicato Orajel sulle gengive ha perso conoscenza. Il suo sguardo era fisso nel vuoto, come quello di una persona morta, il suo corpo era diventato molle; aveva smesso di respirare. Poi il suo colorito è diventato blu. L'ho afferrata, l'ho stretta a me e le ho dato dei colpetti per cercare di rianimarla, invano. L'ho portata sul mio letto, l'ho adagiata e ho iniziato a farle la respirazione bocca a bocca mentre Mike chiamava il 911. Fortunatamente, dopo quindici/venti secondi, che sono sembrati un'eternità, si è ripresa e ha cominciato a urlare e piangere. Una volta arrivata l'ambulanza, i paramedici l'hanno visitata e ci hanno rassicurato sul suo stato generale di salute.  

Sfortunatamente, ci sono altri genitori che hanno vissuto la stessa drammatica esperienza con Orajel, ma non potevo saperlo. L'ho scoperto facendo ricerche online, dopo aver trovato dei post risalenti al 2008 pubblicati da genitori che hanno vissuto la nostra stessa esperienza: i loro bambini avevano perso i sensi in pochi secondi, erano diventai blu ed avevano ripreso conoscenza dopo quindici secondi circa... è stato come leggere la mia storia. Inoltre, ho scoperto che la FDA mette in guardia dal somministrare ai bambini la benzocaina, il principio attivo contenuto nell'Orajel. L'uso di gel e di sostanze liquide a base di benzocaina per alleviare i dolori alla bocca e alle gengive può causare una condizione rara ma grave, potenzialmente mortale, chiamata metaemoglobinemia, a causa della quale la quantità di ossigeno nel sangue può diminuire notevolmente. I bambini d'età inferiore ai due anni sono più a rischio di svilupparla. Infatti, circa l'80% dei casi di metaemoglobinemia sono associati all'applicazione di gel a base di benzocaina in bambini che hanno meno di due anni.

Chloe è stata visitata dai pediatri che dicono che si riprenderà. Sfortunatamente, i medici non possono dire se ciò che le è successo si può associare a una reazione alla benzocaina presente nell'Orajel, o se si tratta di un episodio di apnea affettiva o qualcos'altro.

Per favore, non applicate Orajel ai vostri bambini. Il potenziale sollievo temporaneo non vale il rischio. Questo prodotto è incredibilmente ingannevole (basta guardare l'età del bimbo sulla confezione), e dovrebbe avere una confezione con delle corrette avvertenze, o semplicemente essere rimosso dagli scaffali e non pubblicizzato per bambini. Per favore, non mettete a rischio i vostri figli, e condividete questo post con i vostri amici, soprattutto quelli con figli piccoli, in modo che nessun altro possa commettere lo stesso errore.

AGGIORNAMENTO

Vorrei chiarire il perché ho condiviso ciò che è accaduto a mia figlia. Il mio obiettivo è avvertire altri genitori del prevedibile utilizzo abusivo di questo prodotto, a causa di ciò che vedo come pubblicità ingannevole.

Ho letto ciò che è scritto sulla confezione, so cosa significa. Una parte delle istruzioni per l'uso dice che il gel è per bambini dai due anni in poi. Tuttavia, l'azienda produttrice ha utilizzato l'immagine di un bambino e commercializzato il prodotto nei reparti per neonati dei negozi o nella sezione neonati dei rivenditori on line. Quello che afferma l'azienda produttrice è in conflitto col suo modo d'agire, e credo che le azioni siano più eloquenti delle parole.

Se acquistate Baby Orajel Nighttime sui siti web della Target, della CVS e della Walgreens, vedrete che le informazioni fornite dalle aziende produttrici dicono che il prodotto è per bambini di età pari o superiore ai quattro mesi. Le informazioni fornite dalla Walgreens dicono che il prodotto è per neonati, e ciò è nuovamente ingannevole per i consumatori al momento dell'acquisto, e causa un prevedibile uso improprio del prodotto.

In Canada, la parte dedicata alle "Avvertenze" sulla confezione di Baby Orajel Nighttime informa i consumatori che il suo utilizzo può causare la metaemoglobinemia. La parte dedicata alle indicazioni dice rigorosamente "per bambini maggiori di due anni". La frase "per i bambini di età inferiore ai due anni, utilizzare solo sotto consiglio medico" è scritta nella sezione "AVVERTENZE". Invece, negli Stati Uniti la confezione presenta una sezione che dice "Utilizzo: per il sollievo temporaneo delle gengive infiammate dalla dentizione nei bambini di due anni o più. Per l'utilizzo nei bambini al di sotto di due anni, consultare il medico o un operatore sanitario". Perché il testo parla di bambini di età inferiore ai due anni, e perché sulla confezione commercializzata in Canada è scritto sotto "AVVERTENZE" mentre in quella venduta negli Stati Uniti è scritto sotto "UTILIZZO"? Sulla confezione americana non si fa riferimento alla metaemoglobinemia. Quindi, perché, a prescindere dal Paese in cui si vive, non tutti i genitori hanno il diritto di avere le stesse informazioni al momento dell'acquisto?

Attualmente, non so ancora con certezza cosa abbia causato l'episodio accaduto a mia figlia. Certo, il buon senso impone che quello che le è accaduto non debba succedere a nessun altro, ma potrebbe capitare a qualsiasi bambino. Se la confezione di questo prodotto vi sembra ingannevole, vi chiedo di prendere provvedimenti. Presentate un reclamo presso la Federal Trade Commision, un'agenzia per la difesa dei consumatori come la NACA, o presso il dipartimento per la tutela dei consumatori della Procura Generale di riferimento. Bisogna far modificare la pubblicità per proteggere i nostri bambini.

Chloe, la figlia di Danielle, ha quindici mesi, e ha iniziato il processo di dentizione. Una conoscente ha amichevolmente consigliato alla mamma un gel per alleviarle il dolore. Danielle ha quindi applicato la quantità raccomandata - "inferiore alle dimensioni di un pisello" - sulle gengive della figlia prima che si addormentasse. Ciò che è accaduto dopo ha spaventato a morte la mamma. Ecco come Danielle ha commentato l'accaduto con un post su Facebook:

Chloe è diventata immediatamente rossa, ha cominciato a scalciare, ha gridato una o due volte e dieci/quindici secondi dopo averle applicato Orajel sulle gengive ha perso conoscenza. Il suo sguardo era fisso nel vuoto, come quello di una persona morta, il suo corpo era diventato molle; aveva smesso di respirare. Poi il suo colorito è diventato blu.

Con grande sollievo dei genitori, la bimba ha ripreso conoscenza in meno di un minuto. All'arrivo dell'ambulanza, i paramedici hanno rassicurato i genitori sul suo stato di salute.

Dopo l'episodio, Danielle ha effettuato delle ricerche, scoprendo che la benzocaina, il principio attivo presente nel gel, può provocare una condizione potenzialmente mortale chiamata metaemoglobinemia, a causa della quale i livelli di ossigeno nel sangue possono abbassarsi pericolosamente. I sintomi includono: difficoltà respiratorie, mal di testa, vertigini, perdita di conoscenza, battito cardiaco accelerato, stanchezza, colorito blu o pallido. I bambini con età inferiore ai due anni sono maggiormente a rischio di questi gravi effetti collaterali.

Secondo Danielle, il prodotto utilizzato è commercializzato in maniera ingannevole, e ha scoperto di non essere stata l'unico genitore il cui figlio ha avuto un effetto collaterale grave. Ha poi contattato l'azienda che produce il gel per informarla dell'incidente capitato alla figlia, chiedendo che il prodotto venga immesso sul mercato con una confezione più chiara ed esplicita, in cui si dica che non è sicuro per i bambini di età inferiore ai due anni.

La FDA (Food and Drug Administration, l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici), mette in guardia dall'utilizzo di prodotti contenenti benzocaina per il trattamento di bambini di età inferiore ai 24 mesi senza le dovute raccomandazioni e la supervisione del medico. Secondo una dichiarazione apparsa sul sito web dell'ente governativo, i metodi più sicuri per alleviare il dolore da dentizione comprendono: l'utilizzo dell'anello da dentizione refrigerante o, semplicemente, massaggiare delicatamente le gengive del bimbo. 

Fonte: FDA, Health, The Independent


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo