Il principe William e Kate Middleton hanno fatto visita alla nazionale paralimpica di basket e hanno tentato di fare canestro seduti su un sedia a rotelle

Il principe William ha deciso di mettersi alla prova con la pallacanestro stando su una sedia a rotelle. Insieme a sua moglie Kate, durante l'ultima apparizione pubblica della duchessa di Cambridge prima del periodo di congedo di maternità, si è recato in visita al centro sportivo Copper Boxing di Londra.

La visita della famiglia reale

Il Principe William e Kate Middleton sono stati invitati all'evento organizzato da SportsAid, un'organizzazione benefica di livello nazionale, che si occupa della formazione delle generazioni future di atleti.

gettyimages

La famiglia reale ha assistito all'incontro di basket in carrozzina e si è poi fermata a parlare con entrambe le squadre. Oltre ai cestisti, la coppia ha incontrato la presentatrice televisiva e campionessa olimpica di bronzo ai giochi di Atene del 2004, Ade Adeptian.

gettyimages

La famiglia durante il riscaldamento

William e Kate hanno parlato con gli atleti della loro futura partecipazione ai Giochi del  Commonwealth, in programma ad Aprile in Australia. Il principe ha anche chiesto se fosse difficile giocare a pallacanestro su una sedia a rotelle, e la nazionale gli ha dato la possibilità di soddisfare questa sua curiosità.

gettyimages

William si è quindi unito alla squadra e ha sorpreso i giocatori riuscendo a fare canestro al terzo tentativo.

Il principe si è anche mostrato interessato al fatto che, a volte, capita che i giocatori si facciano male quando le sedie a rotelle cozzano l'una contro l'altra, e il paralimpico Gregg Warburton, al quale sono rimaste solo due dita alla mano, ci ha scherzato su:

Yeah, ne avevo cinque quando ho cominciato.

I giocatori e la famiglia reale erano di ottimo umore e hanno trascorso momenti meravigliosi condividendo le loro esperienze.

gettyimages

Progetti di beneficenza

Ogni anno, SportsAid fornisce a oltre mille atleti principianti tutte le risorse necessarie alla loro formazione e allo sviluppo delle loro capacità. I progetti di beneficenza prevedono anche un sostegno di psicoterapia per gli atleti professionisti e, se necessario, fornisce loro anche farmaci e terapie.

La famiglia reale ha compiuto un bel gesto sostenendo la squadra prima dei Giochi del Commonwealth, e il principe William è stato sicuramente fonte d'ispirazione per i giocatori affinché portino la vittoria a casa.

Raccommandiamo