La sperimentazione animale è un problema molto controverso, ma ci sono nuove alternative che possono mettere fine a questo

La sperimentazione sugli animali è sempre stata una delle questioni più orribili per qualsiasi difensore dei diritti degli animali. E se cento anni fa, la sperimentazione animale era probabilmente una cosa necessaria per scoprire nuovi farmaci e proteggere gli esseri umani, oggi possiamo finalmente porre fine a tutti gli esperimenti sugli animali. Ma prima, esaminiamo brevemente per esaminare la storia e individuare i pro e i contro dei test sugli animali.

La sperimentazione animale è un problema molto controverso, ma ci sono nuove alternative che possono mettere fine a questounoL / Shutterstock.com

LEGGETE ANCHE: Un uomo fece del male ad un cane e, per la prima volta in Argentina, questo crimine verrà perseguito

Test sugli animali: i pro ed i contro

La prima prova dei test sugli animali risale a circa 2500 anni fa negli antichi scritti greci. Molti dei filosofi più grandi dell'epoca condussero i loro esperimenti per studiare gli organismi delle creature viventi. E da allora, l'umanità ha migliorato la conoscenza della vita stessa quasi esclusivamente con l'aiuto di test sugli animali. 94 sui 106 premi Nobel assegnati per la Fisiologia o la Medicina dipendevano da esperimenti su animali.

D'altra parte, un fatto orribile sulla sperimentazione animale è che tutti gli esperimenti su animali vivi sono stati condotti senza anestesia, poiché è stata scoperta solo a metà del diciannovesimo secolo.

Oggi, tuttavia, gli scienziati concordano nel seguire una serie di principi particolari per ridurre al minimo la necessità dell'uso di animali nei loro esperimenti, che si chiama "Three Rs" in inglese. Questo insieme include i seguenti principi: reduction - riduzione (modi per ridurre il numero di animali necessari in esperimenti), refinement - miglioramento (modi per ridurre la sofferenza degli animali), replacement - sostituzione (modi per sostituire gli animali con altre alternative). Tenendo a mente questo, più di 26 milioni di animali vengono utilizzati ogni anno per i test di laboratorio solo negli Stati Uniti.

La sperimentazione animale è un problema molto controverso, ma ci sono nuove alternative che possono mettere fine a questounoL / Shutterstock.com

LEGGETE ANCHE: Incapace di muoversi, un Pitbull ha passato anni incatenato a un albero, finché non è stato salvato

Test sugli animali: statistiche terrificanti

La feroce lotta tra i due gruppi opposti continua ancora oggi. Gli argomenti per la sperimentazione animale sono imbattibili:

  • centinaia di scoperte mediche salvavita;
  • nessun metodo alternativo affidabile;
  • impediscono l'ingresso di prodotti tossici nel mercato;
  • leggi severe sono sufficienti per prevenire il maltrattamento degli animali.

La sperimentazione animale è un problema molto controverso, ma ci sono nuove alternative che possono mettere fine a questoniderlander / Shutterstock.com

Tuttavia, diamo un'occhiata alle statistiche altamente inquietanti e traiamo le nostre conclusioni. 

1. Circa il 90% dei farmaci promettenti testati su animali falliscono durante gli studi sull'uomo. I tassi di successo più bassi hanno i medicinali contro il cancro, quelli che si usano nella psichiatria e per le malattie cardiache. Solo il 10% di 1.000 potenziali trattamenti per ictus passano a studi sull'uomo, ma non un singolo trattamento ha avuto successo negli esseri umani.

2. Solo il 19% degli effetti collaterali di farmaci potenzialmente letali potrebbe essere stato previsto con l'aiuto di test sugli animali.

3. Sebbene più di 115 milioni di animali siano utilizzati per esperimenti e test in tutto il mondo, nel 2017 sono stati approvati solo 46 nuovi farmaci.

4. Alcuni farmaci che hanno dimostrato di essere sicuri per gli animali possono essere mortali per gli esseri umani. Un famoso farmaco (usato come trattamento contro l'artrite) ha causato circa 140.000 morti di infarti e ictus in tutto il mondo.

5. Oltre 44 miliardi di euro vengono investiti e sprecati ogni anno, dal momento che il tasso di approvazione dei farmaci è praticamente lo stesso di 50 anni fa: solo il 6%. Immagina cosa si sarebbe potuto fare con così tanti soldi!

La sperimentazione animale è un problema molto controverso, ma ci sono nuove alternative che possono mettere fine a questoWilmaVdZ / Shutterstock.com

Nuova alternativa alla sperimentazione animale

Gli scienziati hanno sviluppato una nuova alternativa che potenzialmente può cambiare per sempre i test di laboratorio. Una tecnologia nuova di zecca, "Organs-on-chips", è stata sviluppata dall'Istituto Wyss ed è considerata molto migliore rispetto all'utilizzo di animali. Poiché i piccoli chip contengono cellule umane, la capacità di prevedere la reazione del corpo umano a diversi farmaci e tossine sarebbe dieci volte più accurata.

Il fatto è che gli animali non possono avere molte malattie umane come l'HIV, l'Alzheimer, il Parkinson, ecc. Siamo molto diversi dagli animali, motivo per cui molti risultati sono ingannevoli e potenzialmente pericolosi. Gli avocado, il cioccolato e l'uva sono altamente tossici per i cani, ma non provocano danni agli esseri umani. Tuttavia, non avremmo potuto usare l'aspirina, a causa della sua tossicità negli animali, se fosse stata testata secondo gli standard e le normative odierne. Allora, cosa ne pensi? La sperimentazione animale è una brutta cosa o dovremmo continuare ad usare questo metodo crudele?

LEGGETE ANCHE: Questa è "vera amicizia": un ragazzino senzatetto fa un gesto bellissimo per un cucciolo randagio