Supporto e cure adeguate sono vitali per ogni cane. Ecco come aiutare i cani maltrattati

Sfortunatamente, il maltrattamento sugli animali è un reato ancora molto diffuso. Topi e conigli sono utilizzati per i test in laboratorio, leoni e orsi vengono abusati al circo, i delfini nei parchi acquatici vivono in condizioni del tutto innaturali e poco salutari. Ma lo sapevate che gli animali che subiscono maggiormente abusi e maltrattamenti sono proprio i migliori amici dell’uomo? Gia, i cani. Secondo studi recenti, il 60% delle vittime di abusi su animali, fra quelli segnalati, sono proprio cani. Negligenza e abuso fisico sono le forme di maltrattamento più comuni. Questi cani hanno bisogno del nostro aiuto, e se volete sapere come guarire un cane maltrattato, siete nel posto giusto.

Supporto e cure adeguate sono vitali per ogni cane. Ecco come aiutare i cani maltrattatiRATT_ANARACH / Shutterstock.com

LEGGETE ANCHE: Basta crudeltà sugli animali! Trovato un cane con la testa gonfia e 25 pallini nel suo corpo

Segni di maltrattamento sui cani

Prima di tutto, dovete imparare a capire quali siano i segni specifici che indicano crudeltà compiute nei confronti dell’animale. I segnali più comuni per capire se un cane sia stato maltrattato sono i problemi comportamentali:

  1. Paura degli altri cani e delle persone. Questo sintomo sta ad indicare che il cane è stato abusato fisicamente. Il cane maltrattato impara ad associare gli umani al dolore e alla violenza. Per quanto riguarda la paura degli altri cani, invece, risulta più difficile capire quali siano le motivazioni. Gli esperti ritengono che tale paura si sviluppi quando il cane viene maltrattato in presenza di altri cani.
  2. Alto livello di aggressività. La presenza di questo sintomo indica che il cane è stato sottoposto a stress quotidiano, soprattutto da cucciolo. Gli esperti credono che la paura sia una forte componente di questo comportamento aggressivo.
  3. Disturbo da separazione. Questo insolito comportamento si manifesta con una forte forma di ansia da separazione. Significa che il cane maltrattato (solitamente abusato psicologicamente) tende a cercare attenzione e sviluppa un forte attaccamento ai nuovi proprietari. In poche parole i cani con il disturbo da separazione temono di venire di nuovo abbandonati. È relativamente facile legare con un cane che soffre di questo problema.
  4. Nervosismo estremo. A causa del maltrattamento subito, il sistema nervoso del cane può far scattare l’allarme anche durante semplici attività, come scendere le scale o andare fuori. Questi cani tendono ad abbaiare più forte e più frequentemente. Il sistema nervoso costantemente in guardia spesso porta il cane ad essere iperattivo.
  5. Comportamenti strani e ripetitivi. I cani maltrattati possono spesso assumere comportamenti anormali ritualistici e ripetitivi, come scavare buche in modo ossessivo, girare in cerchio (quando stressati), impossessarsi di scarpe da mordere ecc..

Supporto e cure adeguate sono vitali per ogni cane. Ecco come aiutare i cani maltrattatiBilanol / Shutterstock.com

LEGGETE ANCHE: "L'inchino delle scuse" e cosa pensano i cani quando vengono puniti

Come aiutare i cani maltrattati

Ci sono molti metodi per aiutare un cane maltrattato a ristabilirsi, dopo gli orrori vissuti in passato. Gli esperti suggeriscono di approfittare dell’aiuto di un centro di riabilitazione per cani maltrattati. Tuttavia, se volete agire per conto vostro, ecco le cose essenziali che dovreste sapere:

  1. Tanto per cominciare, per riabilitare un cane maltrattato bisogna insegnargli a fidarsi di voi. Creare un forte legame è la chiave per una veloce guarigione. Portate pazienza, potrebbe volerci del tempo.
  2. Soddisfate i suoi bisogni primari: usate un collare identificativo, dategli libero accesso all’acqua, nutritelo con il cibo preferito (due volte al giorno), offritegli i suoi spazi, insegnategli il suo nome (non cambiatelo, lo manderebbe in confusione), premiatelo con diversi snack quando esegue i vostri comandi o fa qualcosa di buono.
  3. Dategli amore. Non sorprendetelo mai alle spalle per accarezzarlo. I cani maltrattati potrebbero spaventarsi o addirittura reagire in modo aggressivo. Non colpitelo e non alzate la voce. Inoltre, non forzatelo a fare cose che non vuole fare.
  4. Disciplinatelo con saggezza. Non molte persone sanno come educare un cane che è stato maltrattato. Spesso i tempi e i metodi inappropriati utilizzati dal proprietario possono traumatizzare un animale domestico. Ci sono due semplici regole: punire il cane SOLO quando viene colto in flagrante a fare qualcosa di sbagliato, evitando di usargli violenza. L’incoraggiamento può fare miracoli, mentre urlare e colpirlo può recare danni ancor più gravi.
  5. Socializzare è spesso la chiave per una guarigione di successo. Ogni cane maltrattato ha bisogno di un'esperienza sociale positiva per costruire un rapporto di fiducia con altre creature viventi. Vogliamo condividere con voi la storia di Angel, come esempio di impatto della socializzazione.

Supporto e cure adeguate sono vitali per ogni cane. Ecco come aiutare i cani maltrattatiA greyhound mix recovers with the help of new family after horrible animal abuseInside Edition / YouTube

Angel, un incrocio tra levrieri, era così traumatizzata che stava tutto il giorno seduta in un angolo con il viso rivolto verso il muro e mangiava soltanto quando restava sola. Nessuno sapeva che fare con questa povera creatura. Tuttavia, l’unica cosa che le serviva per tornare ad avere una vita normale era semplicemente un amico. La famiglia di Angel ha adottato un altro cane dallo stesso rifugio e non ci è voluto molto per notare un decisivo cambiamento nella personalità di Angel! In meno di sei mesi, si è trasformata da creatura orribilmente abusata a cane felice e sicuro di sé.

Crediamo che chiunque possa aiutare il proprio cane allo stesso modo in cui si è comportata la famiglia di Angel. Con amore, compassione e comprensione, potete addestrare il vostro compagno. I cani sono il migliore amico dell’uomo per una buona ragione: non troverete mai un compagno tanto amorevole e leale nei vostri confronti. Speriamo che adesso sappiate come aiutare un cane abusato.

P.S. Non dovete necessariamente aiutare un cane maltrattato da soli. Segnalate ogni caso di crudeltà sugli animali alla protezione animali o chiamate il 113 se pensate che l’animale si trovi in pericolo imminente.

LEGGETE ANCHE: Ridotto pelle e ossa dalla sua padrona e finalmente salvato: continua l'abuso sugli animali domestici