Forme di abusi sugli animali: dalla semplice negligenza dei proprietari alle fabbriche di pellicce e ai combattimenti dei cani

ANIMALI

Forme di abusi sugli animali: dalla semplice negligenza dei proprietari alle fabbriche di pellicce e ai combattimenti dei cani

Date October 18, 2018 13:13

Che cosa s'intende per abusi sugli animali? La violenza nei confronti degli animali si presenta sotto varie forme, tra cui atti di crudeltà verso qualsiasi creatura diversa dall'uomo, incuria o condizioni di vita non compatibili con il benessere dell'animale, e danni psicologici sotto forma di paura, torture o sofferenza. Che cosa spinge le persone a commettere questi crimini terribili deliberatamente e consapevolmente? Lo fanno per trarne profitto oppure soffrono di qualche disturbo mentale? La maggior parte delle volte gli abusi sugli animali sono motivati da fini commerciali. Tuttavia, ci sono casi in cui gli uomoni provano piacere nell'infliggere dolore e sofferenza agli amici a quattro zampe. Questo disturbo prende il nome di zoosadismo.

Per prevenire o almeno ridurre i maltrattamenti nei confronti degli animali e salvare i nostri amici, è bene conoscere le varie forme di crudeltà che vengono praticate nel mondo. In questo articolo parleremo dei motivi, delle forme e dei diversi tipi di abusi sugli animali. Qualcuno fra voi potrebbe essere perfino colpevole d'incuria verso i propri animali.

Forme di abusi sugli animali: dalla semplice negligenza dei proprietari alle fabbriche di pellicce e ai combattimenti dei caniPixsooz / Shutterstock.com

STOP ALLA VIOLENZA SUGLI ANIMALI

LEGGETE ANCHE: Maltrattamento di animali: che cosa fare e come denunciare crudeltà nei confronti degli animali

Forme di abuso sugli animali: dalla più comune alla più disumana

Le statistiche attuali mostrano un miglioramento per quanto riguarda il problema dei maltrattamenti sugli animali: si verificano più casi di adozione di animali nei canili, meno casi di animali abbandonati ed è stata imposta la chiusura degli allevamenti in cui le bestie vivono in condizioni disumane. Ma c'è ancora molto lavoro da fare! Detto ciò, la forma più comune di abuso sugli animali è la semplice incuria.

1. Incuria nei confronti degli animali

Gli esperti suddividono la violenza ai danni degli animali in due categorie: passiva e attiva. L'incuria è classificata come una forma passiva di maltrattamento. Ciò significa che conta anche la mancanza di azioni adeguate. Se un animale domestico è disidratato e affamato, è infestato dai parassiti e vive in condizioni igieniche inadeguate, è considerato vittima di abusi. I proprietari di animali dovrebbero essere educati in maniera tale da essere in grado di assicurare il benessere dei loro amici a quattro zampe. Le vittime più comuni d'incuria sono i cani e i gatti.

2. Violenza domestica

Poiché la violenza domestica è spesso motivata dalla sete di dominio e di potere, solitamente va a braccetto con l'abuso nei confronti degli animali. Se una persona picchia un familiare, quasi sicuramente farà del male anche al proprio cucciolo. Gli esperti sono fermamente convinti che esista una correlazione tra la violenza domestica e gli atti di crudeltà dei bambini nei confronti degli animali. L'importanza di questa affermazione non può essere sottovalutata, poiché i bambini sono responsabili di quasi il 32% di tutti i casi di maltrattamenti di animali.

Inoltre gli psicologi hanno trovato un legame tra alcuni disturbi specifici e la violenza verso gli animali. La crudeltà intenzionale per mero piacere è considerata uno dei tre indicatori (triade di Macdonald) della sociopatia. Gli altri due sono la piromania e l'enuresi.

3. Abusi negli allevamenti

L'allevamento industriale è considerato una forma di abuso principalmente perché gli animali crescono e muoiono tra terribili sofferenze. Anche se molti allevatori affermano che è impossibile trasportare e abbattere un numero elevato di animali in “maniera umana”, gli animalisti chiedono a gran voce dei cambiamenti. Sapevi che ai polli da carne sono somministrati steroidi affinché crescano più rapidamente, e che la crescita avviene così velocemente che il cuore, i polmoni e le ossa non riescono a stare al passo? Un pollo su cento muore a causa dei dosaggi elevati di steroidi. Gli animali da allevamento sono sottoposti a dozzine di pratiche zootecniche dolorose e invasive, come la castrazione, la marchiatura, la resezione della lingua, la decornazione, la marcatura auricolare, la rimozione della cresta, dei lobi e dei bargigli (nei galli), la troncatura del becco, la mozzatura della coda, ecc.

4. Rituali culturali

Sfortunatamente, in alcuni Stati questo tipo di abuso sugli animali esiste ancora. Per esempio, in alcuni paesi asiatici la gente cattura gli elefanti e usa diversi metodi crudeli per “spezzare lo spirito dell'elefante”, tra cui fame, privazione del sonno, disidratazione, chiodi conficcati nelle orecchie e nelle zampe. In alcune culture si continua a praticare riti sacrificali per ottenere la guarigione o la benedizione degli spiriti.

Forme di abusi sugli animali: dalla semplice negligenza dei proprietari alle fabbriche di pellicce e ai combattimenti dei caniPentium5 / Shutterstock.com

5. TV e industria cinematografica

Quando vedi un cane grazioso o anche un animale selvatico sullo schermo, pensa a come sono stati addomesticati e addestrati, oltre alle condizioni in cui hanno vissuto. In caso non lo sapessi, perfino fra i film campioni d'incassi esistono molteplici casi di maltrattamento e di uccisione di animali, verificatisi durante la produzione.

6. Maltrattamento di animali nei circhi

Lo sfruttamento degli animali nei circhi è sempre stato una questione controversa. Ci sono centinaia di rapporti che attestano la crudeltà sugli animali non solo durante l'addestramento, ma anche per quanto riguarda la detenzione in gabbia, la malnutrizione, la mancanza di cure veterinarie, ecc. Attualmente diversi circhi propongono spettacoli rigorosamente senza animali. La Bolivia è stata il primo paese al mondo a vietarne l'uso in tutti i circhi.

Un caso analogo riguarda il famoso parco marino SeaWorld, dove gli animali acquatici subiscono maltrattamenti e abusi, intere famiglie vengono distrutte e il tutto accade in ambienti angusti e innaturali che portano a un'aspettativa di vita molto più breve e ad atroci sofferenze quotidiane. Cose simili si verificano in tutto il mondo in quasi tutti gli acquari e parchi marini.

LEGGETE ANCHE: Il migliore amico dell'uomo: cane chiama aiuto per salvare il padrone 67enne ferito

7. Corrida

Gli animalisti considerano la corrida uno spettacolo cruento che non trova assolutamente posto nel mondo civilizzato odierno. Durante questo spettacolo i tori sono vittime di una morte violenta, lenta e straziante. Infatti il torero raramente uccide il toro immediatamente. Gli spettatori devono essere preparati ad assistere a numerosi tentativi falliti prima che l'animale venga ucciso.

8. Inutili esperimenti, dimostrazioni e test di laboratorio

È vero, non avremmo così tanti farmaci salvavita se non esistessero gli esperimenti sugli animali. Tuttavia, la maggior parte delle pratiche di questo tipo possono certamente essere classificate come abusi sugli animali, dati i cambiamenti avvenuti nei principi etici e lo sviluppo della tecnologia. Secondo numerosi scienziati, gli esperimenti su cani, conigli, topi e altri animali non sono quasi mai indispensabili, perché gli esperti hanno a disposizione sistemi microfisiologici (organi su chip) per creare modelli di malattie e perfino testare i farmaci. Senza considerare che molto spesso, a causa di sperimentazioni mal condotte o errori imprevedibili, hanno perso la vita inutilmente moltissimi animali.

Forme di abusi sugli animali: dalla semplice negligenza dei proprietari alle fabbriche di pellicce e ai combattimenti dei caniunoL / Shutterstock.com

9. Le forme più terribili di abuso sugli animali

Il combattimento tra cani, le corse dei cani, gli allevamenti di animali da pelliccia, gli allevamenti intensivi di cuccioli e altre forme di crudeltà nei confronti degli animali distruggono semplicemente la fiducia nel genere umano. Crediamo che chi promuove attività simili a scopo d'intrattenimento o gestisce questo tipo di attività a scopo di lucro, dovrebbe ricevere il massimo della pena. Ammazzare cani e gatti per ricavare pellicce finte destinate alla vendita, abbattere i cani perché non sono abbastanza veloci, costringere due cani a lottare a morte dopo aver somministrato loro dei farmaci non è assolutamente normale. Il sangue, la morte, le lotte appartengono al mondo degli animali che vivono allo stato brado. Ma c'è sempre una ragione naturale alla base: la sopravvivenza.

Come riconoscere la violenza sugli animali

Siamo circondati da molti animali che subiscono maltrattamenti, pertanto è importante riconoscerli per essere in grado di aiutarli il prima possibile. Ecco alcuni importanti segnali di abuso sugli animali:

  • Lesioni evidenti o condizioni fisiche precarie;
  • Segnali di fame o disidratazione;
  • Segnali di abbandono;
  • Mancanza d'igiene nello spazio in cui vive l'animale;
  • Animali tenuti alla catena o rinchiusi in una gabbia;
  • Prove che indicano che l'animale è addestrato al combattimento;
  • Numero elevato di animali che vivono in uno spazio ristretto (animal hoarding);

Forme di abusi sugli animali: dalla semplice negligenza dei proprietari alle fabbriche di pellicce e ai combattimenti dei caniKidd Silencer / Shutterstock.com

Il Mahatma Gandhi, uno dei più grandi sostenitori della pace e della non violenza, affermava:

La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.

Crediamo che qualsiasi atto di abuso sugli animali perpetrato per il solo gusto di divertirsi sia davvero uno dei crimini più orribili che un essere umano possa compiere. Le forme di maltrattamento sugli animali che abbiamo descritto ci mostrano la vera realtà del mondo in cui viviamo. E sebbene le cose stiano migliorando, non dobbiamo smettere di lottare per trasformarlo in un posto migliore. Numerose organizzazioni come la PETA lavorano duramente ogni giorno per prevenire gli abusi sugli animali in tutto il mondo. Anche tu puoi dare il tuo contributo!

LEGGETE ANCHE: Morti misteriose: secondo quanto riportato, continuano a morire cani dopo una tolettatura presso la catena di negozi d’animali leader nel settore