Negligenza dei medici: bambina di dieci anni muore di appendicite mentre dorme a causa di una diagnosi sbagliata

VITA REALE

Negligenza dei medici: bambina di dieci anni muore di appendicite mentre dorme a causa di una diagnosi sbagliata

Date June 22, 2018 16:17

Quando parliamo di appendicite la maggior parte della gente sa che non si tratta di una malattia grave e che talvolta è sufficiente sottoporsi a un semplice intervento di routine per cavarsela. Tuttavia, il consulto dei medici è sempre necessario quando si manifestano sintomi come dolore addominale - esteso dall'ombelico verso la parte inferiore destra dell'addome, nausea, gonfiore addominale, stitichezza, diarrea, e perfino febbre.

Lightspring / Shutterstock.com

Sebbene la funzione dell'appendice non sia molto chiara e la sua rimozione non comporti alcuna complicanza, un problema così banale potrebbe diventare fatale.

Il papà di questa ragazzina non immaginava minimamente che una cosa del genere avrebbe strappato la vita alla figlia. Un anno fa la decenne Mya-Louise Perrin è morta nel sonno per appendicite acuta.

Il giorno precedente l'avevano accompagnata al Cromwell Primary Care Centre di Grimsby, dove un'infermiera professionale le aveva diagnosticato un'infezione delle vie urinarie e le aveva prescritto degli antibiotici. Questo è quanto. Così la bambina è andata a letto e il mattino dopo il papà, Andrew Perrin, l'ha trovata morta.

Una tragedia simile avrebbe potuto essere evitata se la bambina avesse ricevuto una diagnosi corretta. Ecco il commento del coroner di Grimsby e del Lincolnshire del nord, Paul Kelly:

Una diagnosi incompleta alle 12.30 pm del 7 novembre le ha negato le cure mediche adeguate, che, se fornite, probabilmente avrebbero dato esito positivo.

Questo non è l'unico caso in cui un esame incompleto e superficiale ha avuto un tragico epilogo. Una bambina di dieci anni di Agricola è morta al Georgetown Public Hospital perché non era stata visitata accuratamente da uno specialista.

Casi simili dovrebbero spronare la gente, in particolar modo i medici, a essere più attenti ai pazienti e al loro benessere. È in gioco la vita delle persone. Sei d'accordo?