Un'infermiera ha detto a una donna incinta che il nodulo che aveva nel seno se ne sarebbe andato dopo aver partorito, ma non è successo

Non succede spesso ma le donne incinte possono sviluppare un cancro al seno. Anche se non è dannoso per il piccolo, il cancro si espande più velocemente in una donna incinta, a causa dell'ingrossamento del tessuto mammario.

Un'infermiera ha detto a una donna incinta che il nodulo che aveva nel seno se ne sarebbe andato dopo aver partorito, ma non è successoDragana Gordic / Shutterstock.com

In questa situazione, scoprirlo e rimuoverlo chirurgicamente in modo tempestivo può essere utile. Ed è esattamente ciò che avrebbe potuto salvare la vita di una donna, se non fosse stato per un errore medico.

Infermiera diagnostica erroneamente un nodulo, segnando il destino della donna

Anna Alessandro era incinta di sette mesi quando scoprì un'insolita escrescenza nel seno. All’epoca aveva 31 anni e mai avrebbe pensato che una persona di quell’età potesse contrarre un cancro al seno, ma decise lo stesso di fare un controllo medico.

Subito un infermiera la rassicurò, dicendole che non si trattava di un nodulo. Ecco la testimonianza di Anna per Gazette Live:

Un'infermiera mi disse che molto probabilmente era un condotto del latte bloccato, visto che ero incinta, e che se ne sarebbe andato una volta avuto il bambino.

Ma si sbagliava. Qualche mese dopo aver partorito, Anna sentiva ancora la presenza del nodulo. Andò di corsa dal dottore e scopri la diagnosi devastante - cancro al seno di quarto stadio.

Se fosse stato diagnosticato prima, si sarebbe potuto curare, ma a causa dell'errore, era ormai troppo tardi per Anna. Il cancro si era ormai diffuso ed era incurabile.

Anna Alessandro era completamente devastata dalla notizia, ma ha raccolto le forze e continua tuttora a combattere. Ha fondato un ente di beneficenza di nome CoppaFeel per sensibilizzare uomini e donne sulla presenza del cancro al seno.

Anna è una vera combattente e fonte di ispirazione!

Come rilevare il cancro al seno?

Un'infermiera ha detto a una donna incinta che il nodulo che aveva nel seno se ne sarebbe andato dopo aver partorito, ma non è successoSyda Productions / Shutterstock.com

La migliore chance di battere un cancro al seno è scoprirlo al più presto. È importante effettuare regolari controlli da sole ogni giorno, prestando attenzione alla formazione o alla presenza di noduli.

Auto-palparsi il seno è importante soprattutto durante la gravidanza, visto che il cancro tende a espandersi più velocemente nelle donne incinte.


Questo articolo è a puro scopo informativo. Non auto-diagnosticare o auto-medicare, e in ogni caso consultare sempre un professionista sanitario certificato prima di usare le informazioni presenti nell’articolo. La redazione non garantisce alcun risultato e non si assume nessuna responsabilità per qualsiasi danno che possa derivare dall’utilizzo delle informazioni presenti in questo articolo.

Raccommandiamo