Bimba di quindici mesi muore dopo che il cerotto antidolorifico della madre le è rimasto attaccato alla pelle mentre dormivano nello stesso letto

Una bimba di quindici mesi è morta dopo che il cerotto antidolorifico della mamma le è rimasto appiccicato al pancino mentre dormivano insieme nel letto.

Bimba muore a causa di un cerotto antidolorifico

Amelia Cooper, della Cornovaglia, aveva solo quindici mesi quando è stata trovata senza vita nel letto dei genitori. La bambina è morta dopo che un cerotto antidolorifico della madre le è rimasto attaccato alla pancia mentre dormivano nello stesso letto.

La mamma, Sara Talbot, ha portato immediatamente la bimba al pronto soccorso, ma ormai era troppo tardi. La piccola Amelia è morta.

Secondo i risultati degli esami tossicologici, nel sangue della bambina era presente una sostanza più potente della morfina, che ha causato una riduzione della respirazione e un calo della pressione sanguigna e, di conseguenza, la morte improvvisa.

Avviso a tutti i genitori!

Gli specialisti spiegano che l'effetto derivante dall'uso di un cerotto oppiaceo a base di fentanyl può essere più forte della morfina. Il sovradosaggio può provocare convulsioni, respiro affannoso e riduzione della pressione sanguigna, effetti che possono essere pericolosi per gli adulti e fatali per i bambini.

Si consiglia vivamente di applicare i cerotti antidolorifici solo previa prescrizione medica.

buritos / Shutterstock.com

Dopo la tragedia accaduta alla sua dolce bimba, la mamma di Amelia avverte altri genitori del pericolo derivante dall'utilizzo di cerotti antidolorifici quando si condivide il letto con un bambino.

Vogliamo ringraziare la famiglia per aver condiviso la sua storia e speriamo che questo tragico incidente aumenti la consapevolezza tra gli altri genitori. Prenditi cura di te e dei tuoi figli!