Amore incondizionato: a questa donna affetta da paralisi è stata fatta una manicure gratuita da estranee dopo essere stata cacciata da un salone di bellezza

PSICOLOGIA

Amore incondizionato: a questa donna affetta da paralisi è stata fatta una manicure gratuita da estranee dopo essere stata cacciata da un salone di bellezza

Data 20 agosto 2018

In un mondo in cui molta gente è presa dalla vita di tutti i giorni, con tutti i problemi del caso, diventa sempre più difficile trovare qualcuno disposto ad aiutare quando ne abbiamo bisogno. Il fatto è che tutti prima o poi necessitiamo di assistenza, indipendentemente da quanti soldi abbiamo. 

Gli atti casuali di gentilezza sono modi fantastici per avvicinarci alle persone che ci circondano. Offrono la possibilità di trasmettere bontà e di influenzare positivamente la vita di un'altra persona. Anche qualcosa di semplice come un abbraccio può fare una grande differenza.

Oggi questa dolce ragazza è entrata nel salone di bellezza di Burton Wal-Mart "Da Vi nails" e le hanno negato il servizio perché "si muove troppo"... Dal profondo del loro cuore, le dipendenti di Walmart sono intervenute e hanno comprato dello smalto per unghie e si sono messe a dipingere le unghie di questa dolce ragazza. Sono state davvero pazienti con lei (che è stata fantastica, si è mossa a malapena ed è stata davvero dolcissima)... È un'incredibile vergogna che le abbiano rifiutato una cosa per così poco. Non otterranno mai più niente da me! Grazie alle dipendenti di Walmart per aver salvato la giornata di questa ragazza!

Il mese scorso, un'utente di Facebook ha condiviso un'altra storia di gentilezza umana che è un gradevole promemoria del fatto che la gente si interessi ancora agli altri. "Da Vi Nails", un salone di bellezza di Burton, MI Walmart, ha mandato via una ragazza affetta da paralisi che voleva farsi fare la manicure. La scusa è stata che si muoveva troppo.

LEGGETE ANCHE: Orribile omicidio-suicidio a West Goshen: un ex wrestler professionista ha lasciato le due persone a lui più care in balia del loro destino

Alcune impiegate di Walmart hanno visto quanto successo e hanno fatto una cosa gentilissima. Hanno usato i loro soldi per comprare lo smalto e si sono sedute con la ragazza per farle la manicure, tutto gratuitamente. Tasla Smith, che ha raccontato la storia su Facebook, ha detto che non è stato così difficile come aveva dichiarato il salone di bellezza. 

Sono state davvero pazienti con lei (che è stata fantastica, si è mossa a malapena ed è stata davvero dolcissima)... È un'incredibile vergogna che le abbiano rifiutato una cosa per così poco.

Per favore, qualcuno mandi a questa donna $1.000.000! Ha fatto una cosa bellissima, tanto necessaria a questo mondo, oggi!!! Gli altri devono imparare da questa meravigliosa ragazza!

La Smith è rimasta affascinata dalla gentilezza delle dipendenti di Walmart e piuttosto scossa per il comportamento del salone di bellezza, a tal punto che ha dichiarato che non ci ritornerà mai più. Il post ha ottenuto quasi cinquemila condivisioni e oltre settemila reazioni e gli utenti di Facebook lo stanno commentando ancora oggi. 

La discriminazione è un GRANDE peccato. Perché non possiamo andare tutti d'accordo? Prova, potrebbe piacerti. 

Ho appena visto questa storia sul nostro notiziario locale di Las Vegas, NV. E sono rimasta del tutto incantata dalla bellezza dell'impiegata e dal fatto che l'abbia trattata come chiunque altro. Grazie per aver fatto alla ragazza una splendida manicure e per essere un'anima così dolce. 

Sono felice di vedere che è stata aiutata da ragazze così fantastiche! Sfortunatamente vivo la stessa esperienza e non finisce quasi mai così. Ma sono felice per lei! Alla grande!

Milioni di persone nel mondo vivono una vita difficile a causa di qualche problema di salute. Purtroppo, alcune persone non fanno altro che peggiorare la situazione con un pessimo atteggiamento. Tuttavia, tutti possiamo fare la differenza trattando gli altri con rispetto, dignità e gentilezza, indipendentemente dalla loro condizione.  

LEGGETE ANCHE: Un ragazzo ha camminato per 32 km per arrivare in tempo al suo primo giorno di lavoro e il suo capo l'ha ricompensato con un'auto