Dopo aver perso i figli a causa della droga nello stesso giorno, mamma inizia una campagna di sensibilizzazione

PSICOLOGIA

Dopo aver perso i figli a causa della droga nello stesso giorno, mamma inizia una campagna di sensibilizzazione

Date October 4, 2018 17:26

La morte di un figlio è probabilmente uno degli eventi più tragici e orribili che possano accadere. Questa donna ha perso entrambi i figli nello stesso giorno. Ha però deciso di trasformare il suo dolore in una campagna per diffondere un importante messaggio.

LEGGETE ANCHE: Dopo la morte del figlio il padre scrive 10 regole che rappresentano una lezione per tutti

Rebecca Savage ha iniziato a parlare coi figli di 18 e 19 anni dei pericoli di alcol e droga; tuttavia, non hanno mai discusso di farmaci che richiedono prescrizione medica.

Il peggior giorno della vita della donna è stato il 14 giugno 2015, quando i figli erano di ritorno dalla festa di maturità. I giovani non erano usuari di droga. L'unica cosa che hanno fatto è stata dire "sì" quando qualcuno ha offerto loro una pasticca alla festa. Più tardi si è scoperto che sono morti per aver mescolato bevande alcoliche con dell'ossicodone, un antidolorifico il cui consumo è autorizzato solo tramite prescrizione.

Questi due meravigliosi ragazzi sono la ragione per cui parliamo - e continueremo a parlare - di epidemia di oppioidi...erano fratelli, figli, cugini, nipoti, amici, giocatori di hockey, studenti del college, neodiplomati, studenti di chimica, vincitori di premi, membri della parrocchia, AMATI, e molto, molto di più...tra cui l'essere diventati un dato statistico dell'epidemia di oppiacei. Per favore, discutete del loro uso sbagliato o abuso...rompete il tabù perché potrebbe accadere a chiunque!

Dopo il tragico evento, la donna ne è uscita devastata e non poteva immaginare la vita senza i ragazzi. Nonostante ciò, ha deciso di passare all'azione e cambiare il verso della sua esistenza. Da allora, Rebecca ha parlato a 60 mila tra studenti e genitori. Vuole aiutare gli adloescenti a trovare la forza di dire "no" quando vengono offerte loro droghe di ogni genere.

Rebecca ha reso omaggio ai figli creando 525 Foundation, un'associazione che ricorda il numero sulle loro maglie da hockey.

Insegna al pubblico ad essere vigile ed evitare situazioni di pericolo. Inoltre, la donna suggerisce di creare una parola d'ordine da usare quando si esce con gli amici per indicare che si vuole andare via dalla festa.

Intervistata da USA Today, Rebecca dichiara che avere un piano di fuga è fondamentale:

Parlo molto della necessità di sedersi coi figli e discutere un piano di fuga in caso di emergenza. Non è questione di capire SE verrà offerta droga al vostro ragazzo, è questione di QUANDO. Dobbiamo confontarci coi giovani e stabilire un modo che possa aiutarli ad uscire da quella situazione.

Qualcuno si è appena sbarazzato di pastiglie che sarebbero bastate per i prossimi 28 anni! ottima ragione per ricordarsi di svuotare la cassetta dei medicinali di quando in quando. Venite a trovarci! Portate i farmaci in un sacchetto richiudibile...passate da noi e lasciatele qui!

Il messaggio di Rebecca contribuirà a salvare la vita di molti giovani!

LEGGETE ANCHE: "Chi ha venduto questo veleno ai nostri figli?" Un diciannovenne è morto dopo aver assunto della droga lecita