Un barista ha scritto 'sorridi' sulla tazza di caffè di una ragazza e questo le ha salvato la vita

Il più piccolo atto di gentilezza può cambiare la vita di una persona e la storia di Bekah ne è la prova.

Bekah è un'adolescente del New Hampshire, negli Stati Uniti, e lotta da sempre per rimanere in salute. Sfortunatamente questa giovane ragazza ha diverse patologie croniche, incluso depressione e anoressia, tanto che  ha perso il conto delle volte in cui è stata ricoverata. Era una promessa della danza che amava la vita, ma negli ultimi tempi l'unica cosa a cui riusciva a pensare era il suicidio.

Mi guardi e vedi una persona felice, socievole e allegra. Ma quella non sono io. Un sorriso non è reale. È una maschera che nasconde una persona che si è arresa e si detesta. 

Un giorno i pensieri suicidi si presentarono nuovamente, così Bekah decise di andare a prendere una boccata d'aria ed entrò in uno Starbucks perché il caffè le aveva sempre schiarito le idee e la rendeva felice.

La ragazza ordinò un caffè shakerato, ma sulla tazza, invece del nome della ragazza, l'uomo scrisse una sola parola: "sorridi". Questo cambiò la vita di Bekah per sempre.

La giovane rimase così toccata da decidere di scrivergli una lettera.

Hai semplicemente fatto il tuo lavoro. Sapevi che una sola parola avrebbe cambiato la mia giornata e forse tutta la mia vita. Sono grata per ciò che hai fatto.

Avresti potuto trattarmi come tutti gli altri clienti. Ma hai trovato il tempo per mostrare la tua gentilezza d'animo.

Bekah ricorda quel giorno con tristezza.

Appuntamenti medici orrendi e un'altra sessione di terapia.

Ha ancora un lungo percorso davanti a sé, è in cura per anoressia e problemi mentali. Afferma che nulla poteva aiutarla prima perché faceva resistenza, ma ora vuole davvero sopravvivere.

Se non fosse stato per quella tazza, avrei potuto uccidermi. Ma la tua ispirazione mi ha fatto sorridere. Per me, ha significato molto. Mi hai dato speranza.

Bekah sta raccogliendo fondi grazie a GoFundMe, perchè la sua assicurazione medica si rifiuta di coprire i costi delle cure. In realtà non vorrebbe chiedere soldi, ma ha un disperato bisogno di aiuto.

Mi sento in colpa perchè probabilmente non mi merito di ricevere soldi. Ma io voglio davvero vivere. Sarò grata se mi aiuti. E poi farò del mio meglio per salvare altre vite.

Speriamo che Bekah riacquisti la gioia di vivere. Mostrale la tua gentilezza nei commenti!

Raccommandiamo