Come ridurre la pressione sanguigna senza assumere farmaci: 5 prodotti efficaci e altri metodi

Molte persone pensano che sia impossibile ridurre la pressione sanguigna senza assumere farmaci. Tuttavia, esistono altri rimedi, non meno efficaci.

Cinque prodotti per ridurre la pressione sanguigna in modo naturale

Ci sono diversi prodotti che, se consumati con regolarità, riducono i sintomi di ipertensione.

1. Miele

Questa prelibatezza svolge un ottimo lavoro dilatando i vasi sanguigni. Per ottenere il risultato desiderato, è sufficiente consumare due cucchiaini di miele, diluiti in acqua tiepida, a stomaco vuoto.

2. Semi d'anguria

Questo prodotto contiene cucurbocitrina, che dilata i vasi sanguigni. Per prevenire l'ipertensione, basta mangiare un cucchiaino di semi d'anguria schiacciati due volte al giorno.

3. Limone

Il succo di limone aiuta a mantenere l'elasticità dei vasi sanguigni. Quindi, i medici raccomandano al paziente iperteso di consumare limoni con regolarità.

4. Banana

Solo due di questi frutti tropicali al giorno possono ridurre la pressione sanguigna grazie all'alto contenuto di potassio, magnesio, calcio, vitamina D e acido folico.

5. Sedano

Jiangdi / Shutterstock.com

Tutte le parti di quest'ortaggio sono utili per i pazienti ipertesi. Il sedano rilassa il muscolo cardiaco e migliora il flusso di sangue verso gli organi. Inoltre, la radice e le foglie contengono preziosi principi attivi biologici: aminoacidi, oli essenziali, vitamine e microelementi.

Nota: tutti questi prodotti hanno un effetto preventivo!

Altri modi per ridurre la pressione sanguigna senza assumere farmaci

Oltre al cibo, anche passeggiare all'aria aperta è un ottimo modo per prevenire l'ipertensione. Se non hai la possibilità di uscire, apri una finestra e fai aerare bene la tua stanza!

Per un rapido sollievo è consigliabile mettere in pratica i seguenti metodi:

  1. massagiare la zona della clavicola: unitamente alla testa, al torace, alla cintura scapolare e all'area addominale, utilizzando tecniche di massaggio rilassanti;
  2. un getto d'acqua calda diretto sulla parte posteriore della testa: questa procedura dovrebbe durare cinque/sette minuti, assicurandosi di tenere la testa dritta;
  3. bagni caldi per le mani: impiegare dieci/quindici minuti per questa procedura;
  4. trattenere il respiro: questo metodo risulterà efficace in caso di uno sbalzo della pressione sanguigna. Trattenere il respiro per otto/dieci secondi dopo aver espirato. Ripetere nel giro di due/tre minuti. 

Attenzione: se il tonometro mostra valori maggiori o uguali a 140/90 per un periodo di tempo prolungato, bisogna recarsi urgentemente in ospedale, soprattutto se l'ipertensione arteriosa è accompagnata da uno dei seguenti sintomi: nausea, vomito, vertigini, debolezza generale, ronzio nelle orecchie o disturbi della vista.

Ci auguriamo che questi consigli possano essere d'aiuto per fronteggiare l'ipertensione e sentirsi di nuovo in salute. Non dimenticare di condividere queste preziose informazioni con i tuoi amici!


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo