Addio fatica! Con questo semplice trucchetto, i vostri bambini prenderanno le medicine senza fare storie

Avere cura dei neonati è sempre una gran fatica: oltre a lavarli, vestirli e nutrirli, dobbiamo preoccuparci soprattutto quando stanno male. E se non c'è bisogno del medico, tocca pur sempre dar loro delle medicine... e sappiamo quanto sia difficile!

Un trucco per far prendere al vostro bambino le medicine

Far fare qualcosa che non piace ai nostri bambini risulta essere quasi sempre una missione impossibile: soprattutto se si tratta di assumere medicinali. L'esperienza di provare a dare a un bambino ribelle delle medicine di cui ha bisogno può essere davvero frustrante: per questo i genitori devono spesso inventarsi vari trucchi per renderle più "appetibili" ai loro piccoli.

LEGGETE ANCHE: Tre operatrici dell'infanzia hanno somministrato farmaci ai bambini senza il consenso dei genitori

Vogliamo parlarvi di uno di questi. Una mamma ha ideato un modo geniale per dare medicine liquide senza problemi a un neonato, e ha deciso di condividere questo metodo con altre mamme:

PER TUTTE LE MAMME...
Nelle ultime 24 ore non sono riuscita a far prendere il Calpol (medicina liquida) ad Alfie. Mi ha fatto sprecare mezza boccetta sputandomelo addosso...

Poi mi sono ricordata di aver visto questo trucco...

Non ne è stata più sprecata una goccia 👌👌 e nessuna lacrima 👌👌

non esitate a condividerlo con tutte le mamme che conoscete. Baci.

Il figlio di Helena, Alfie, non avrebbe mai preso la medicina di cui aveva bisogno per abbassare la temperatura in modo normale: ha quindi riempito una siringa con la medicina e l'ha inserita all'interno della tettarella del biberon per renderla più confortevole al bambino. E ha funzionato!

LEGGETE ANCHE: Tre errori che si commettono durante l'assunzione dei farmaci, che ne compromettono gli effetti

Il post di Helena è stato condiviso più di 138.000 volte e centinaia di mamme hanno ringraziato la donna per questo piccolo ma semplice trucchetto. Ecco alcuni dei commenti:

Stupefacente! Funziona, è come un incantesimo. Grazie!

Per tutte le madri che allattano al seno, il trucco consiste nel mettere la siringa di lato nella bocca del piccolo oltre le gengive, così ingoieranno la medicina senza doverla assaggiare. Funziona miracolosamente 😊

LEGGETE ANCHE: Un'infermiera esperta ha usato un unico asciugamano per far addormentare un neonato in cinque secondi

MCarper / Shutterstock.com

Altri consigli per far prendere ai bambini le medicine

Ci sono altri modi per "ingannare" i neonati o i bambini più grandicelli e far prendere loro i farmaci. Ecco alcuni suggerimenti su come riuscirci:

1. Per evitare che il bambino assuma la medicina ma poi la sputi, spruzzategliela su un lato della guancia usando una siringa.

2. Se il vostro bambino ha bisogno di assumere una medicina con un sapore sgradevole, potete chiedere al vostro farmacista di aggiungerci qualcosa che la renda più piacevole.

3. Conservate la medicina in frigorifero per rendere il suo gusto meno intenso. Ma prima chiedete al farmacista se si può fare.

4. Provare a mescolare il medicinale con una piccola quantità di latte o formula (ovviamente dopo l'approvazione del farmacista).

5. Per i medicinali in forma solida, di solito somministrati ai bambini più grandi, è possibile sbriciolare il medicinale e aggiungerlo agli alimenti. Prima di farlo, chiedete come di consueto al farmacista se si può fare.

6. Se si tratta di un medicinale liquido che non può essere miscelato direttamente con altri liquidi, tenete a portata di mano la bevanda preferita di vostro figlio (come un succo di frutta) per aiutarlo a liberarsi del sapore sgradevole.

Oksana Kuzmina / Shutterstock.com

Un ultimo consiglio: se un trucco non ha funzionato al primo tentativo, potrebbe funzionare con quello successivo. Non arrendetevi, continuate a provare!

E se nonostante tutto, dopo la medicina iniziassero a piangere, provate a fare come questo papà per calmare il vostro pargoletto.

Voi che trucchetti usate con i vostri bambini? Diteci la vostra in un commento e condividete questo articolo per informare più persone possibile!


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo