5 sintomi spaventosi della schizofrenia: come riconoscere precocemente questa terribile patologia?

Probabilmente, le malattie più spaventose sono quelle che non sai di avere. Cosa si prova ad essere affetti da una condizione che influenza i pensieri, i sentimenti e il comportamento? Una patologia che ti trasforma fondamentalmente in un'altra persona (o forse è una parte della tua personalità ad essere fatta in un certo modo). Stiamo parlando della schizofrenia: la malattia mentale più invalidante, permanente e incurabile.

Quali sono i fattori di rischio?

Forse avete sentito dire che Vincent van Gogh ha lottato con la schizofrenia. O forse avete visto "A Beautiful Mind", un film drammatico biografico su John Nash, uno dei più grandi matematici di sempre, affetto anch'egli da schizofrenia. Vi siete mai chiesti come sia possibile sviluppare il disturbo?

Gli scienziati credono che dietro lo sviluppo della schizofrenia ci siano tutta una serie di fattori genetici e ambientali. Il fattore ereditario, anche se presente, non è significativo. La malattia comincia a manifestarsi durante l'adolescenza o intorno ai vent'anni, raramente in età avanzata.

Quali sono i sintomi?

La condizione colpisce gravemente le funzioni cognitive, comportamentali ed emotive. In genere, le persone con schizofrenia precoce non sono consapevoli di esserne affette e non sono in grado di riconoscerne i sintomi. Inoltre, possono essere inconsapevoli della malattia anche quando qualcosa va terribilmente storto. I sintomi rivelatori della schizofrenia includono quanto segue:

1. Ossessioni

TZIDO SUN / Shutterstock.com

Per ossessioni s'intendono tutte le tipologie di false credenze che non corrispondono alla realtà. Ad esempio, una persona può pensare di avere straordinari superpoteri, oppure può credere che un'altro/a sia innamorato/a di lui/lei (oppure lo/a odi), quando semplicemente non è possibile, perché i due non si sono mai incontrati. Un'altra illusione comune è credere di essere qualcun altro (un cantante famoso o il presidente, ad esempio).

2. Allucinazioni

siam.pukkato / Shutterstock.com

Un altro sintomo rivelatore della schizofrenia comprende diversi tipi di allucinazioni. Quella più comune è sentire le voci. La persona colpita dalla patologia le percepisce come reali. Le voci potrebbero parlarsi fra loro, dire cose cattive o, addirittura, obbligare a fare qualcosa.

3. Pensieri e parole alla rinfusa

Le persone affette da schizofrenia possono trovare difficoltà nel seguire un discorso, e le loro risposte potrebbero essere irrilevanti. Potrebbero sembrare estranei alla conversazione o distratti durante la stessa. La loro conversazione può essere incoerente e contenere parole casuali e senza senso.

4. Problemi di concentrazione

È estremamente difficile concentrarsi quando senti voci diverse o vedi qualcosa che non c'è. Le persone con schizofrenia spesso non riescono a concentrarsi durante i diversi processi che richiedono attenzione.

5. Comportamento anomalo

Marjan Apostolovic / Shutterstock.com

Le persone affette da schizofrenia possono essere iperattive anche quando non è richiesto o non è necessario. Altre possono rimanere immobili per ore (catatonia). Generalmente, chi soffre di questa patologia non è violento.

I sintomi da cercare nell'adolescenza

La schizofrenia comincia a manifestarsi tipicamente negli anni dell'adolescenza, quindi è importante conoscere i seguenti sintomi, che possono indicare uno sviluppo precoce della condizione:

  • allontanamento dalla famiglia e dagli amici;
  • perdita d'interesse per le cose amate;
  • peggioramento dei voti scolastici;
  • problemi legati al sonno;
  • umore depresso, irritabilità, apatia;
  • difficoltà nel prestare attenzione;
  • parlare poco;
  • problemi con la memoria a breve termine;
  • allucinazioni.

aslysun / Shutterstock.com

Anche se la cura per la schizofrenia non è ancora stata trovata, una terapia e un trattamento adeguati possono aiutare chi è affetto dalla condizione a gestire i sintomi e a migliorare la qualità della vita. La schizofrenia è davvero una diagnosi orribile, ma molti, affetti da questa patologia, sono in grado di vivere una vita piena e felice.

                                                                          Fonti: Mayo Clinic, American Psychological Association, Web MD


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.