7 segnali preoccupanti che indicano problemi gravi ai reni a cui dovresti prestare attenzione

Non dobbiamo mai sottovalutare l'importanza dei reni per il nostro organismo; questi due organi a forma di fagiolo situati su entrambi i lati della colonna vertebrale, sotto le costole, sono lunghi appena 10-12 cm, ma svolgono un lavoro molto più grande rispetto alle loro dimensioni: filtrano il sangue. Questi due fratelli stacanovisti hanno il compito di rimuovere gli scarti e controllare il corretto equilibrio dei liquidi nel corpo. Eri a conoscenza del fatto che tutto il tuo sangue passa attraverso questi due organi più volte al giorno?

7 sintomi indicatori di problemi ai reni

Ci sono diverse patologie esistenti che possono colpire i reni e, piuttosto che conoscerle tutte, è meglio imparare alcuni sintomi e segni che possono indicare dei problemi. Se dovessi riscontrarne alcuni, ti consigliamo vivamente di andare dal tuo medico di fiducia.

1. Respiro ammoniacale

Una persona può sperimentare l'alito ammoniacale e avvertire uno specifico sapore metallico in bocca quando i reni sono danneggiati e non possono svolgere correttamente la loro funzione, che è quella di produrre urina. Questo è uno dei primi segni che indica un problema ai reni.

2. Cambiamenti nella minzione

plenoy m / Shutterstock.com

Possono esserci cambiamenti rispetto alla quantità o al colore dell'urina o all'aumento della frequenza minzionale quando ci sono dei problemi legati ai reni. Inoltre, una persona può provare l'impulso di urinare ma non essere in grado di farlo; possono anche essere presenti pressione o dolore durante la minzione che indichino la presenza di un'infezione delle vie urinarie.

3. Dolore alla schiena

Un altro sintomo comune legato a problemi renali è il dolore tipicamente localizzato nella parte posteriore della schiena, sotto le costole. Può essere unilaterale se ad essere danneggiato è solo un rene. Il dolore ai reni di solito è difficile da distinguere, ma puoi essere sicura che il dolore causato dai calcoli renali invece sia uno dei più forti che tu possa sperimentare.

4. Sangue nelle urine

plenoy m / Shutterstock.com

Se hai notato del sangue nelle urine, è importante visitare il tuo medico di fiducia e fare delle analisi per determinarne la causa. Il sangue nelle urine quasi certamente segnala problemi gravi che possono seriamente mettere a repentaglio la tua salute!

5. Gonfiore

I reni espellono le scorie ed i liquidi in eccesso. Se non riescono a fare il loro lavoro, una persona può sperimentare gonfiore specialmente ai piedi, alle caviglie, al viso e alle mani.

6. Anemia

Le patologie che coinvolgono i reni impediscono appunto a questi organi di produrre eritropoietina, uno speciale ormone glicoproteico che favorisce la formazione dei globuli rossi. Questo, a sua volta, causa anemia che si traduce in una capacità ridotta di trasportare ossigeno al corpo. Può anche essere causa di vertigini e problemi di concentrazione dovuti al fatto che il cervello non riceve abbastanza ossigeno. Le persone anemiche spesso si sentono stanche e hanno freddo, anche quando le temperature sono elevate.

7. Nausea e vomito

Africa Studio / Shutterstock.com

A causa dell'accumulo di tossine nel corpo, le persone possono sperimentare diversi sintomi di indigestione, come la nausea, il vomito, scarso appetito, ecc. Queste tossine e scorie in eccesso possono anche causare eruzioni cutanee o prurito.

Come prevenire problemi ai reni?

Non puoi vivere senza reni, per cui è nel tuo interesse mantenerli in salute in modo che possano svolgere il loro lavoro adeguatamente.

I medici raccomandano i seguenti accorgimenti per mantenere i reni in salute:

  1. Rimani idratata (bevi solo acqua: da 6 a 8 bicchieri al giorno)
  2. Segui una dieta sana
  3. Fai esercizio fisico almeno 30 minuti al giorno
  4. Non abusare di vitamine, integratori o medicinali da banco, perché possono danneggiare i reni
  5. Smetti di fumare ed evita il consumo di alcolici.

Se hai qualche domanda riguardo ai i tuoi reni o se hai notato alcuni dei sintomi descritti, sarà meglio consultare il tuo medico di famiglia. Non auto-medicarti e lascia stare le diagnosi fai-da-te. Abbi cura del tuo corpo e rimani in salute!

                                                                           Fonti: Mercola, KidneyTreatment, PositiveHealthWellness


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo