Come modificare la tua dieta per curare la malattia del fegato grasso: 8 consigli salutari

STILE DI VITA & COMMUNITY

Come modificare la tua dieta per curare la malattia del fegato grasso: 8 consigli salutari

Date May 22, 2018 10:44

La malattia del fegato grasso o steatosi epatica è molto comune. Si stima infatti che più di un terzo degli americani adulti siano affetti da questa condizione. Ci sono due tipi di malattia del fegato grasso: malattia del fegato grasso alcolica e malattia del fegato non alcolica (NAFLD). La prima è causata dall'eccesso di alcol, come suggerisce il nome, e la seconda spesso ha a che fare con le scelte di vita e le abitudini alimentari, vale a dire una dieta ricca di grassi e alimenti trasformati e uno stile di vita sedentario. Quindi, ciò che si mangia e si beve può portare a malattie del fegato grasso, ma la condizione può anche migliorare proprio con una dieta giusta.

In questo articolo elenchiamo alcuni suggerimenti dietetici che possono aiutare a ridurre la quantità di grasso nel fegato, prevenire ulteriori danni a quest'organo o persino invertire il corso della malattia, o prevenirla se non se ne soffre ancora.

8 consigli per trattare la malattia del fegato grasso con modifiche della dieta

Per ridurre il grasso in eccesso nel fegato e aiutarlo a funzionare meglio, segui questi suggerimenti:

1. Evita di bere alcol.

Anche se si ha il tipo non alcolico della malattia, si raccomanda comunque di smettere di bere alcolici. Se soffri di una malattia del fegato grasso alcolica, è assolutamente proibito assumere anche la minima quantità di alcol.

2. Bevi più acqua.

L'importanza dell'acqua per il normale funzionamento di tutto l'organismo non è una sorpresa per nessuno. Il fegato e i reni sono i filtri del tuo corpo e bere abbastanza acqua può aiutare il fegato a svolgere il suo lavoro in modo più efficace.

3. Bevi caffè e tè verde

Il caffè fa bene al fegato se bevuto in quantità ragionevole; può avere un effetto protettivo su questo organo e a quanto pare riduce alcuni fattori di rischio per lo sviluppo di alcune malattie legate ad esso, come l'insulino-resistenza.

iravgustin / Shutterstock.com

Un'altra bevanda a misura di fegato è il tè verde perché gli antiossidanti presenti in questa bevanda possono aiutare a scongiurare eventuali danni. Bevi solo caffè e tè senza zucchero, perché lo zucchero in eccesso peggiora le malattie del fegato.

4. Scegli i grassi giusti

Per ridurre il grasso nel fegato, devi scegliere saggiamente i grassi che mangi. I grassi insaturi che si trovano nell'olio di oliva, avocado, semi e noci possono aiutare il fegato a liberarsi del grasso in eccesso e a funzionare meglio. Inoltre, sarebbe buono includere fonti di acidi grassi omega-3 nella tua dieta. Limita al minimo i grassi saturi (presenti nella carne rossa e nei latticini grassi) ed evita i grassi trans (etichettati come "olio parzialmente idrogenato").

5. Prediligi i carboidrati lenti su quelli veloci

I carboidrati lenti non causano picchi nei livelli di glicemia nel sangue e ti fanno sentire sazia più a lungo. Buone fonti di carboidrati lenti sono cereali integrali e frutta fresca, bacche e verdure, che sono anche buone fonti di fibre e sono alimenti ricchi di vitamine e minerali.

6.  Aumenta il tuo apporto di vitamina E.

Ci sono alcune prove che la vitamina E (in combinazione con vitamina C e farmaci che abbassano il colesterolo o anche da sola) può aiutare a trattare la malattia del fegato grasso. Se vuoi assumere un integratore di vitamina E, consulta prima il tuo medico, ma è meglio assumere la vitamina dalle fonti di cibo, come olio di germe di grano, noci e semi.

7. Assumi vitamina d a sufficienza

haryigit / Shutterstock.com

Una mancanza di vitamina D può essere collegata alla malattia del fegato grasso. Il tuo corpo produce vitamina D se esposto al sole, ma puoi anche prenderla da alcuni alimenti, come il succo d'arancia e prodotti caseari fortificati con la vitamina.

8. Limita il consumo di zucchero e sale.

L'eccesso di sale e lo zucchero raffinato possono peggiorare la steatosi epatica quindi usane di meno e limita gli alimenti lavorati, poiché questi sono spesso ricchi di zuccheri e sale.

Oltre ad alcuni cibi sopra menzionati, eccone alcuni più specifici da aggiungere ad una dieta amica del fegato:

  • noci;
  • noci brasiliane;
  • aglio crudo;
  • broccoli;
  • uva rossa;
  • banane;
  • piselli;
  • patate dolci.

Fonti: HealthLine, WebMD, American Liver Foundation


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.