Un mostro raro e silenzioso: 8 segnali di allarme del cancro alla cistifellea per riconoscere la malattia prima che sia troppo tardi

Non è una novità che ci siano più possibilità di sopravvivere al cancro se viene diagnosticato precocemente. Il cancro alla cistifellea non fa eccezione. Sfortunatamente, questo tipo di cancro di rado viene individuato nelle fasi iniziali.

Il motivo è che mostra sintomi rari e non specifici. Inoltre, la natura “nascosta” dell’organo permette al tumore di crescere indisturbato per un lungo periodo di tempo.

Quali sono i possibili sintomi?

La cistifellea è un piccolo organo che contiene la bile prima che venga rilasciata nell’intestino tenue; è nascosta sotto il fegato. Si parla di cancro alla cistifellea quando vengono trovate cellule maligne nei tessuti dell'organo. Così come molti altri tipi di cancro, anche questo causa pochissimi sintomi allo stadio iniziale, rendendone difficile l’individuazione.

I possibili, sottili sintomi possono includere:

  • Dolore addominale (tipicamente localizzato nella parte in altro a destra della pancia);
  • Gonfiore;
  • Febbre;
  • Perdita di peso senza nessuna ragione specifica;
  • Episodi di nausea o vomito;
  • Itterizia (ingiallimento della pelle e della parte bianca degli occhi);
  • Scarso appetito;
  • Bozzi nella pancia.

Wavebreakmedia / Depositphotos.com

Come prevenire il cancro alla cistifellea e quali sono i fattori di rischio?

Il cancro alla cistifellea è un cancro non comune. In ogni caso, è raccomandabile rivolgersi a un dottore, soprattutto se si presentano i seguenti fattori di rischio:

1. Calcoli biliari.

Questa condizione pericolosa è uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo di un cancro alla cistifellea. Questi accumuli di colesterolo simili a sassolini possono causare un’infiammazione cronica alla cistifellea.

Per dimostrarlo, alcuni studi hanno mostrato che almeno 3 pazienti su 4 con cancro alla cistifellea avevano sofferto di calcoli biliari. Tuttavia, considerando che questo tipo di cancro è molto raro, gran parte delle persone che hanno avuto calcoli biliari non hanno mai dovuto affrontare un cancro.

Anetlanda / Shutterstock.com

2. Cistifellea di porcellana.

Viene definita così un’anomalia in cui le pareti della cistifellea sono ricoperte da depositi di calcio. Può essere causata da processi infiammatori cronici o da calcoli biliari. Le persone con questa condizione hanno maggiori possibilità di sviluppare il cancro alla cistifellea.

3. Essere donna.

18percentgrey / Depositphotos.com

È stimato che ogni donna abbia il doppio delle probabilità di sviluppare il cancro alla cistifellea rispetto agli uomini. Anche i calcoli biliari e la cistifellea di porcellana sono più comuni nelle donne che negli uomini.

4. Obesità.

Andrey_Popov / Shutterstock.com

L’obesitá può causare molti problemi di salute, tra i quali il cancro alla cistifellea. Dal momento che un eccesso di peso è un fattore di rischio per lo sviluppo di calcoli biliari, quest'ultimi possono portare al cancro.

5. Cisti del coledoco.

Il tubo che trasporta la bile dalla cistifellea all'intestino tenue è chiamato dotto biliare. Le cisti del coledoco sono sacche di bile connesse al tubo. Le cellule che ricoprono queste sacche sono a rischio di sviluppo di aree precancerose, e aumentano le possibilità di sviluppo del cancro alla cistifellea.

6. Polipi della cistifellea.

I polipi della cistifellea sono escrescenze che compaiono nella cistifellea (spesso nella parete interna). I polipi possono formarsi a causa di depositi di colesterolo, essere causati da un’infiammazione, o essere piccoli tumori.

È raccomandabile rimuovere la cistifellea nei pazienti che hanno polipi lunghi più di mezzo pollice.

7. Storia familiare.

goodluz / Shutterstock.com

Gli studi mostrano che le persone hanno più possibilità di sviluppare un cancro alla cistifellea se hanno una storia familiare di questa malattia. La possibilità è comunque molto ridotta, dal momento che la patologia è rara.

8. Altre condizioni che causano infiammazione.

Gli scienziati credono che qualunque infezione causi processi infiammatori (specialmente cronici) nella cistifellea o nei dotti biliari possa portare al cancro.

Ciò include la salmonellosi cronica, la colangite sclerosante primitiva, la colecisti, ecc.

Se hai avvertito qualcuno di questi sintomi, soprattutto se rientri in almeno uno dei fattori di rischio, è meglio vedere il medico per un consulto. Ricorda, individurare precocemente il cancro può salvarti la vita, o salvare quella delle persone che ami.

                                                                                    Fonte: Mayo Clinic, American Cancer Society, Medicine Net


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.