Hai notato dei piccoli bozzi su braccia, natiche o retro delle cosce? Possono sembrare pelle d'oca, ma in realtà non lo sono. Questi bozzi sono comunemente chiamati "pelle di gallina" (la definizione medica è cheratosi pilare) e sono semplicemente accumuli di cheratina, che ostruiscono i follicoli piliferi. La cheratosi pilare è un disturbo innocuo della pelle che può colpire 4 persone su 10. Non richiede trattamento, ma esistono dei metodi per rendere le zone della pelle colpite più lisce e senza bozzi.

Sei modi per curare la cheratosi pilare 

Prova questi consigli per ridurre la comparsa della pelle di gallina:

1. Esfolia regolarmente

Esfoliare la pelle sulle aree interessate può aiutare a liberarsi dai bozzi della cheratosi pilare e a prevenire che la cheratina torni ad accumularsi attorno ai follicoli. Per farlo, usa di tanto in tanto un asciugamano, una spugna o un guanto esfoliante, quando fai la doccia o il bagno. Anche se fare regolarmente docce o bagni caldi non è consigliato, dato che può seccare la pelle, fare un bagno caldo ogni tanto e approfittarne per esfoliare la pelle può aiutare a risolvere il problema della pelle di gallina.

Inoltre, un dermatologo può consigliare (o prescrivere) un prodotto per l'esfoliazione. Questi tipi di prodotti solitamente contengono acido glicolico, acido lattico, acido salicilico, urea o retinoidi.

2. Depilati con un gel o una schiuma

Se le cosce sono state colpite da cheratosi pilare, depilarsi può peggiorare le cose, si sbaglia metodo. Ecco perciò alcuni consigli su come depilarsi correttamente:

  • depilati dopo la doccia;
  • lascia il gel o la schiuma sulla pelle per diversi minuti, prima di depilarti;
  • applica un prodotto per il dopo-depilazione o un altro prodotto idratante;
  • non depilarti mai a secco le cosce, né qualsiasi altra area.

3. Prova uno scrub con i fiocchi d'avena

Uno scrub con i fiocchi d'avena può aiutare a rimuovere le cellule morte e, inoltre, nutre la pelle. Mescola semplicemente 2 cucchiai di fiocchi d'avena sbriciolati e 2 o 3 cucchiai di latte (o acqua) per ottenere un impasto; applicalo sulle aree interessate, massaggia delicatamente per qualche minuto, risciacqua eliminando l'impasto e infine idrata.

Inoltre, può essere utile fare un bagno caldo con una tazza o due di fiocchi d'avena colloidale.

4. Usa una pasta di legno di sandalo

La pasta di legno di sandalo è uno scrub delicato che può essere applicato quotidianamente. Mescola semplicemente legno di sandalo in polvere e acqua di rose (1/2 tazza ciascuno), applica la pasta sulle aree interessate dalla cheratosi pilare, massaggiale delicatamente per qualche minuto e risciacqua eliminando la pasta. Usa questo rimedio due volte al giorno per alcune settimane e noterai un effetto evidente.

5. Idrata più volte al giorno

La pelle secca è più incline alla cheratosi pilare. Applicare una crema idratante di alta qualità sulla pelle più volte al giorno, soprattutto dopo la doccia o il bagno, previene la secchezza della pelle.

Inoltre, usa saponi e gel doccia delicati per prevenire che la pelle si secchi e si irriti.

    6. Usa un umidificatore

    L'aria secca può rendere secca anche la pelle. Se l'aria in casa è secca, usa un umidificatore per mantenere normali i livelli di umidità. Inoltre, dato che l'aria all'esterno nei mesi freddi è secca, applica una crema idratante prima di uscire al freddo.

    Se i rimedi casalinghi non sono sufficienti per liberarti della cheratosi pilare, prendi in considerazione l'idea di rivolgerti a un dermatologo per un trattamento professionale.

    Fonte: American Academy of Dermatology, Everyday Health, Mayo Clinic


    Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

    Raccommandiamo